Differenze tra le versioni di "Jarod il camaleonte (terza stagione)"

nessun oggetto della modifica
 
==Episodio 1, ''Pazzo''==
*{{NDR|Miss Parker e Broots si incontrano nei corridoi del Centro}}<br/>'''Broots''': Hai saputo del cadavere?<br/>'''Parker''': {{NDR|Preoccupata}} Era Sydney?<br/>'''Broots''': No, grazie a Dio no. Era quell'inserviente slavato di nome Gar.<br/>'''Parker''': Ci sarà un posto di meno all'inferno!<br/>'''Broots''': Oh signore, non ci capisco niente!<br/>'''Parker''': Non dirlo a me...{{NDR|Notano Sydney spinto su una sedia a rotelle}} Toh, non l'ho visto per tutta la settimana!<br/>'''Broots''': Nessuno lo vede, ho saputo che ora vive nell'"Ala Rinnovamento".<br/>'''Parker''': Nell'"Ala Rinnovamento"? Quella è per i pazzi e per gli invalidi!<br/>'''Broots''': Beh, lui è un po' di tutti e due. Credi che abbia in mente qualcosa?<br/>'''Parker''': Lui ha sempre in mente qualcosa. Sydney ha bruciato la sua ''stanza dei giochi'', vedo se ne ha già trovata un'altra.<br/>'''Broots''': Cosa? Nell'"Ala Rinnovamento"?! Sei diventata pazza?<br/>'''Parker''': {{NDR|Divertita}} Ormai sono tutti pazzi, qui!
 
*{{NDR|Jarod viene interrogata dalla dottoressa Goetz nel suo ufficio}}<br/>{{NDR|Jarod continua a recitare ''Ambarabà ciccì cocco'', fingendo di essere matto}}<br/>'''Goetz''': Salve, io sono il dottor Goetz e lui è il dottor Blythe. Siamo tutti e due qui per aiutarla.<br/>'''Jarod''': {{NDR|Smette di dire la filastrocca e si guarda intorno impaurito}} Dove sono mamma e papà?!<br/>'''Blythe''': Perché non cominci col dirci il tuo nome? <br/>'''Jarod''': Jarod.<br/>'''Goetz''': E qual è il tuo cognome?<br/>'''Jarod''': {{NDR|Scrolla le spalle}} Non lo so. Cambia tutte le settimane...
 
*{{NDR|Miss Parker trova Sydney nell'"Ala Rinnovamento"}}<br/>'''Parker''': Io credevo che tu fossi...<br/>'''Sydney''': Morto? Dagli un po' di tempo...<br/>'''Parker''': Che cosa diavolo ti hanno fatto qua sotto? {{NDR|Si sente una donna gridare}}<br/>'''Sydney''': Credo che loro la chiamino "rieducazione".
 
*{{NDR|Sydney e Parker parlano nella cella dell'"Ala Rinnovamento"}}<br/>'''Sydney''': Jarod...è scappato, è riuscito a salvarsi?<br/>'''Parker''': Fisicamente, sì...ma ha perso la testa. Ha fatto una scenata terribile nel laboratorio dell'archivio.<br/>{{NDR|Prende il visore dei DSA per fargli vedere il video}}<br/>'''Sydney''': Purtroppo è quello che ho sempre temuto: che un giorno la difficoltà di vivere nel mondo esterno e la verità sul suo passato gli avrebbero fatto perdere il controllo!<br/>'''Parker''': Gli serve il tuo aiuto. Devo riportarlo qui e devo sapere che cosa mi aspetta.<br/>'''Sydney''': La sofferenza che c'è nelle sue grida è una sofferenza profonda.<br/>'''Parker''': {{NDR|Si rende conto che Sydney non ci vede}} Oh, Sydney, tu non ci vedi!<br/>'''Sydney''': Io la chiamo introspezione assoluta.
 
*{{NDR|Il dialogo fra Jarod e la dottoressa Goetz continua}}<br/>'''Jarod''': Quando ero piccolo mi hanno rapito ai miei genitori e sono cresciuto in un posto chiamato il Centro. Immagini l'inferno con i mobili più belli.<br/>'''Goetz''': E dov'è esattamente questo Centro?<br/>'''Jarod''': Il Centro è ovunque. <br/>[...]<br/>'''Goetz''': Allora, perché non mi parli un po' di questo Centro?<br/>'''Jarod''': Non ha finestre. Non ha porte. Non ha luci. Non ha speranze. Loro ci tolgono tutto.<br/>'''Goetz''': Loro chi?<br/>'''Jarod''': Quelli che decidevano cosa...cosa mangiavo, quando dormivo, chi vedevo, quando parlavo. Quelli che decidevano tutto quello che dovevo fare.<br/>'''Goetz''': E come potevano fare questo?<br/>'''Jarod''': Avevano occhi sul soffitto e su tutti i muri e non li chiudevano mai. Ce li avevo sempre addosso, ogni minuto, ogni ora, tutti i giorni della mia vita.<br/>'''Goetz''': E perché lo facevano?<br/>'''Jarod''': {{NDR|Ridacchia}} Per manipolarmi. Io sono un simulatore. Posso diventare chiunque io desideri essere. Ma non so chi sono io realmente...Sono stato anche uno psichiatra, sono sopravvalutati. Lei non mi crede.<br/>'''Goetz''': Solo tu sai la verità.<br/>'''Jarod''': La verità, tutta la verità e nient'altro che la verità, che Dio mi aiuti. Sono stato anche avvocato una volta.
 
*{{NDR|Jarod passa a parlare dei personaggi del Centro e della sua vita}}<br/>'''Jarod''': La madre di Miss Parker è stata uccisa dal Centro e suo padre, "Mister Doppiezza" in persona, gestisce questo posto. E poi c'è il signor Raines, la risposta del Centro al dottor Mengele. Un uomo senza più speranze che si trascina come un cadavere vivente. <br/>'''Goetz''': C'è qualcun altro di cui mi vuole parlare?<br/>'''Jarod''': L'uomo senza pollice, il signor Lyle. Ha ucciso lui mio fratello. Ha ucciso anche me, una volta. E poi, naturalmente, c'è Sydney.<br/>'''Goetz''': Chi è Sydney?<br/>'''Jarod''': E' come Pavlov per il suo cane. Il mio tutore, protettore, il mio patriarca. E' stato lui a crearmi. Sa, io sono estremamente prezioso per il Centro. E mentre io cerco me stesso, loro cercano me.
 
*{{NDR|Miss Parker e Broots portano a Sydney gli oggetti lasciati da Jarod}}<br/>'''Sydney''': Neuroinibitori, anti-depressivi, anti-psicotici...<br/>'''Parker''': Si cura da solo.<br/>'''Sydney''': Questo non è da Jarod.<br/>'''Parker''': Beh, anche aver distrutto quella stanza non è da Jarod.<br/>'''Broots''': Oh! "Fare luce sulla mente dello schizofrenico", "Demenza, il fantasma che sta all'interno", "Demenza precoce", sono tutti libri sui...sui disturbi della mente.<br/>'''Sydney''': Se solo lo avessimo trovato prima...<br/>'''Parker''': Anch'io vorrei che le cose stessero diversamente. Ma tutti i pezzi di questo puzzle combaciano.<br/>'''Broots''': {{NDR|Prendendo in mano un libro su Houdini}} Questo no.
 
*{{NDR|Miss Parker va a trovare Angelo, sconsolata}}<br/>'''Angelo''': Miss Parker, confusa. Spaventata.<br/>'''Parker''': {{NDR|Guardandolo teneramente}} Tu sei mio fratello?<br/>'''Angelo''': Lo spero.<br/>'''Parker''': Forse la pazza sono io...
 
*{{NDR|Broots corre con foga per trovare Miss Parker con Angelo}}<br/>'''Broots''': Miss Parker! Miss Parker!<br/>'''Parker''': Cominci a somigliare a Zio Fester!
 
*{{NDR|La dottoressa Goetz cerca di scoprire altro su Jarod}}<br/>'''Goetz''': Tu mi hai raccontato molto del posto da cui provieni e di tutte le persone che si trovano lì, ma l'unica persona di cui non mi hai parlato è Jarod.<br/>'''Jarod''': Semplicemente perché non so chi sono.
 
*{{NDR|Lyle ragguaglia Miss Parker sul suo ritorno al Centro}}<br/>'''Parker''': Voglio sapere come accidenti hai fatto a rimettere piede qua dentro!<br/>'''Lyle''': Io penso che sia il Triumvirato che tuo padre mi vedano come un uomo disposto letteralmente a sacrificare la vita per le cose in cui crede.<br/>'''Parker''': Invece di vederti come un rapitore, un impostore e un assassino?<br/>'''Lyle''': {{NDR|Ridacchia}} Punti di vista. {{NDR|Si toglie la fascia dalla mano}} Alcuni notano che mi manca un pollice, altri vedono che ho quattro dita perfette. Ci sta mettendo un sacco di tempo a guarire, ma come ti ho detto so fare dei sacrifici. Sai che hanno addirittura proposto di amputarmi l'alluce per ricostruire il pollice?<br/>'''Parker''': Tu sei esperto nel ricreare le persone...<br/>'''Lyle''': Dimmi, Parker. Tu che cosa sei disposta a sacrificare?<br/>'''Parker''': Beh, mia madre ha sacrificato molto di più del pollice. E io sono disposta a sacrificarmi quanto lei. {{NDR|Miss Parker ferisce Lyle al pollice intenzionalmente per prendergli del sangue}} Scusa, sarebbe un peccato perderli tutti e due...
 
*{{NDR|Broots vede Miss Prker mentre si fa un prelievo di sangue con una siringa}}<br/>'''Parker''': E' ora di scuotere il mio albero genealogico e vedere che frutti cadono.
 
*{{NDR|Jarod chiama Miss Parker per sapere come vanno le loro ricerche al Centro}}<br/>'''Jarod''': Non t'agitare, Miss Parker, gli accumuli di stress possono portare alla pazzia…<br/>'''Parker''': Beh, allora Hitler avrebbe dovuto darsi allo yoga! Come hai fatto a scappare dopo l'esplosione?<br/>'''Jarod''': Se te lo dicessi non ci sarebbe più nessun divertimento…Come se l'è cavata papà?<br/>'''Parker''': Meglio di come te la caverai tu, quando ti avrò trovato!<br/>'''Jarod''': Anche l'aggressività irrisolta può portare alla pazzia…<br/>'''Parker''': Tu mi porterai alla pazzia, Jarod! O dovrei chiamarti Freud, o Houdini questa settimana?<br/>'''Jarod''': E' proprio questo che mi fa impazzire, Miss Parker, io non so più chi sono! Certo anche tu passi le notti in bianco per lo stesso motivo. Come ci si sente quando si cerca di definire il proprio albergo genealogico?<br/>'''Parker''': L'identità di mio fratello è un problema mio.<br/>'''Jarod''': Il problema è anche mio. Certo, il picnic della famiglia Parker non sarà più lo stesso…
 
*{{NDR|Miss Parker scopre che Sydney si è "alleato" con Lyle}}<br/>'''Lyle''': Stiamo lavorando. Insieme. Siamo una squadra!<br/>'''Parker''': Yuppi Du! Come una bella famiglia felice, eh Syd? Oh scusate, si vede che mi fischiano ancora le orecchie in seguito a quell'esplosione. Te la ricordi l'esplosione, vero Syd?<br/>'''Lyle''': E' interessante, davvero, ripensando meglio alla cosa, ho capito che sei giunta alla conclusione sbagliata. Sydney non avrebbe mai piazzato la bomba, è stato Gar.<br/>'''Parker''': Gar? {{NDR|Ridacchia}} Gar non riuscirebbe ad accendere la miccia di una bomba nemmeno con un lanciafiamme! E perché lo avrebbe fatto?<br/>'''Lyle''': Ah, la verità...purtroppo si trova nella tomba insieme a lui.<br/>'''Parker''': Che tragedia! Ma è una fortuna per te, Syd, che "Ken" in una notte abbia cancellato quegli errori...che io avevo impiegato una settimana a trovare.<br/>'''Lyle''': No, la fortuna come la chiami tu va semplicemente associata all'importanza delle mie scoperte.<br/>'''Parker''': Questa importanza viene dall'Europa o dall'Asia?<br/>'''Lyle''': Viene da quelli che contano.<br/>'''Parker''': Beh, Syd sapevo che eri cieco, ma, non sapevo che lo scoppio della bomba ti avesse reso anche sordomuto!<br/>'''Sydney''': No, tu non riesci a capire, Parker...<br/>'''Parker''': E' tutto chiarissimo! Tu hai venduto l'anima per salvarti la pelle, spero solo che tu non venga carbonizzato da quell'omino con le corna e con la forca rossa!<br/>'''Lyle''': Io...Sai, io...io credo che tu stia confondendo l'intelligenza con l'astuzia.<br/>'''Sydney''': Noi abbiamo molto lavoro da fare.<br/>'''Lyle''': Esatto. Noi. Questa è la parola magica. Tu vuoi essere dei nostri o no?<br/>'''Parker''': {{NDR|Sospira}} Poco fa Jarod mi ha chiamato. Mi è sembrato diverso, disturbato, sono venuta qui in archivio per leggere il suo profilo psicologico, cercare di capire il suo comportamento. <br/>'''Lyle''': Grandi menti, anche noi vogliamo capire come mai sia caduto tanto in basso.<br/>'''Parker''': Credete davvero che sia impazzito?<br/>'''Sydney''': Forse sta solo simulando di aver perso le sue facoltà mentali per non dare nell'occhio fra gente che le ha perse veramente.<br/>'''Lyle''': Come in un manicomio.<br/>'''Parker''': Allora starebbe bene anche qui!
 
*{{NDR|Broots va da Miss Parker con i risultati dei test del DNA}}<br/>'''Parker''': Mi sono persa di nuovo il nostro "caro ragazzo". Perché hai l'aria di uno che ha inghiottito un rasoio?<br/>'''Broots''': Forse mi sentirei meglio se l'avessi inghiottito. Ecco gli esami sul sangue di...tuo fratello.<br/>'''Parker''': Conclusivi?<br/>'''Broots''': Ah, sì...<br/>'''Parker''': Dimmi che è Angelo.<br/>'''Broots''': Beh, magari potessi. {{NDR|Getta il file sulla scrivania e ne esce una fotografia di Lyle}}
 
*{{NDR|Jarod chiama Sydney per sapere come va la sua vista}}<br/>'''Sydney''': Sono Sydney.<br/>'''Jarod''': Come va la vista?<br/>'''Sydney''': Non vedo niente, ma ho una percezione delle cose più chiara che mai.<br/>'''Jarod''': Vedo che hai trovato ancora il modo di sopravvivere…<br/>'''Sydney''': Come te, del resto.<br/>'''Jarod''': E' un mondo di pazzi.<br/>'''Sydney''': Ma tu non lo sei, sei solo perso Jarod…<br/>'''Jarod''': Per ora. Ma prima o poi troverò la mia strada. E scoprirò anche chi sono.<br/>{{NDR|Jarod riattacca}}<br/>'''Sydney''': Può darsi che lo scopra anch'io.
200

contributi