Differenze tra le versioni di "Wikiquote:Archivio delle citazioni del giorno/aprile"

inserisco citazione sulla Terra al 22 e sposto Kant in basso
(sostituisco Melville con Münchmeyer)
(inserisco citazione sulla Terra al 22 e sposto Kant in basso)
*'''[[Template:Qotd/20aprile|20 aprile]]:''' Ecco come bisogna essere! Bisogna essere come l'acqua. Niente ostacoli – essa scorre. Trova una diga, allora si ferma. La diga si spezza, scorre di nuovo. In un recipiente quadrato, è quadrata. In uno tondo, è rotonda. Ecco perché è più indispensabile di ogni altra cosa. Niente esiste al mondo più adattabile dell'acqua. E tuttavia quando cade sul suolo, persistendo, niente può essere più forte di lei. (attribuita a [[Laozi]])
*'''[[Template:Qotd/21aprile|21 aprile]]:''' Io considero il mondo per quello che è: un palcoscenico dove ognuno deve recitare la sua parte. ([[William Shakespeare]])
*'''[[Template:Qotd/22aprile|22 aprile]]:''' DueLa coseTerra riempionoha l'animoabbastanza diper ammirazionei ebisogni venerazionedi sempre nuova e crescentetutti, quantoma piùnon spessoper e più a lungo la riflessione si occupal'avidità di esse: il cielo stellato sopra di me, e la legge morale inpoche mepersone. ([[ImmanuelMahatma KantGandhi]])
*'''[[Template:Qotd/23aprile|23 aprile]]:''' Cogli il giorno presente confidando il meno possibile nel futuro. ([[Quinto Orazio Flacco]])
*'''[[Template:Qotd/24aprile|24 aprile]]:''' Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario. ([[Primo Levi]])
*'''[[Template:Qotd/28aprile|28 aprile]]:''' Ricordati che il miglior medico è la natura: guarisce i due terzi delle malattie e non parla male dei colleghi. ([[Galeno]])
*'''[[Template:Qotd/29aprile|29 aprile]]:''' Di fatto, non esiste pazzia senza giustificazione e ogni gesto che dalla gente comune e sobria viene considerato pazzo coinvolge il mistero di una inaudita sofferenza che non è stata colta dagli uomini. ([[Alda Merini]])
*'''[[Template:Qotd/30aprile|30 aprile]]:''' SiamoDue tutticose rassegnatiriempiono allal'animo morte;di èammirazione allae vitavenerazione chesempre nonnuova arriviamoe crescente, quanto più spesso e più a rassegnarcilungo la riflessione si occupa di esse: il cielo stellato sopra di me, e la legge morale in me. ([[GrahamImmanuel GreeneKant]])