Differenze tra le versioni di "San Girolamo"

m
nessun oggetto della modifica
m
m
 
*[[Dicearco da Messina|Dicearco]], nei suoi libri sull'antichità greca, riferisce che sotto il segno di Saturno, quando la Terra era ancora spontaneamente fertile, [[Vegetarianismo|nessun uomo mangiava carne]], vivendo tutti di frutti e legumi che crescevano naturalmente. (da ''Adversus Iovinianum''<!--, L. II-->)<ref>Citato in [[Jean Jacques Rousseau]], ''Discorso sull'origine e i fondamenti della disuguaglianza'', in ''Scritti politici'', vol. 1, a cura di Maria Garin, Laterza, Bari, 1971; citato in Gino Ditadi, ''I filosofi e gli animali'', vol. 2, Isonomia editrice, Este, 1994, p. 707. ISBN 88-85944-12-4</ref>
 
:''Optarem illud mihi contingere, quod T. Livius scribit de Catone: "Cuius gloriae neque profuit quisquam laudando nec vituperando nocuit, cum utrumque summis praediti fecerint ingeniis." Significat autem M. Ciceronem et C. Caesarem, quorum alter laudes, alter vituperationes supra dicti scripsit viri.'' (da ''Commentarium in Oseam'', Prefazione, III)
 
*Fai di necessità virtù.
 
*Vorrei proprio che mi capitasse quello che [[Tito Livio]] dice di [[Marco Porcio Catone|Catone]]: "Alla sua gloria nessuno portò giovamento con le sue lodi, né nocumento con le sue accuse, anche se l'uno e l'altro atteggiamento ebbero ad assumere uomini forniti di altissimo ingegno." Vuole riferirsi a Marco Cicerone e a Gaio Cesare: il primo di loro scrisse le lodi, il secondo le accuse del personaggio appena citato.<ref>Citato in Gian Domenico Mazzocato, ''Frammenti'', in Tito Livio, ''Storia di Roma dalla fondazione'', vol. 6, Newton & Compton, Roma, 1997, p. 489. ISBN 978-88-8183-773-1</ref>
:''Optarem illud mihi contingere, quod T. Livius scribit de Catone: "Cuius gloriae neque profuit quisquam laudando nec vituperando nocuit, cum utrumque summis praediti fecerint ingeniis." Significat autem M. Ciceronem et C. Caesarem, quorum alter laudes, alter vituperationes supra dicti scripsit viri.'' (da ''Commentarium in Oseam'', Prefazioneprefazione, III)
 
==''Epistole==