Differenze tra le versioni di "Bufalo (personaggio)"

+1
m
(+1)
*Io stavo cor Libanese!<ref>Frase con cui la serie è cominciata, pronunciata da Bufalo, ormai vecchio, nella Magliana dei giorni nostri.</ref> ''(stagione 2, episodio 10)''
*'''Bufalo''': Libano, la madama!<br />'''Libanese''': Aoh, Bufalo e che me pono fa? Io so' morto! ''(stagione 2, episodio 10)''
 
==Citazioni sul Bufalo==
*Il Bufalo, grande e grosso, giocava a fare il matto scocciato tra silenzi e scoppi di collera. Ma fesso non lo era: lo rivelavano certi improvvisi squarci di greve cameratismo che usava per soccorrere i più deboli Buffoni, o la benevola considerazione che lo stesso Libanese elargiva. Come si fa con i ragazzi dotati che però corrono ogni istante il rischio di scivolare in qualche abisso senza via d'uscita. Il Bufalo era uno da tenere d'occhio. Pericoloso, infido. ([[Giancarlo De Cataldo]])
 
==Note==