Differenze tra le versioni di "Nascita"

195 byte aggiunti ,  6 anni fa
Gabriel García Márquez
(Gabriel García Márquez)
*''Entra l'[[uomo]] allor che nasce, | In un mar di tante pene, | Che s'avvezza dalle fasce | Ogni affanno a sostener''. ([[Pietro Metastasio]])
*''Forse, in qual forma, in quale | stato che sia, dentro covile o cuna, | è funesto a chi nasce il dì natale.'' ([[Giacomo Leopardi]])
*Gli esseri umani non nascono sempre il giorno in cui le loro madri li danno alla luce, ma […] la vita li costringe ancora molte altre volte a partorirsi da sé. ([[Gabriel García Márquez]])
*Il termine "natura" viene da "nascere". Esser nato è aver ricevuto l'esistenza e quindi non essere l'origine del proprio essere. ([[Fabrice Hadjadj]])
*La nostra nascita non è altro che l'inizio della nostra morte. ([[Edward Young]])