Spartacus (serie televisiva): differenze tra le versioni

m (Automa: Inversione degli accenti delle parole di questa lista.)
 
* Nulla è impossibile per il più facoltoso cittadino della Repubblica. Crasso aveva pianificato fin dall'inizio di intrappolarci su questa montagna. Marcerà contro di noi con il suo potente esercito, e quando lui arriverà la morte sarà il nostro unico destino. ('''Spartacus''')
 
===Episodio 7, ''Morte ineluttabile''===
 
* Gli Dei ci hanno fatto intravedere la via per l'Olimpo solo per pisciarci in testa dall'alto. ('''Gannicus''')
 
* {{NDR|Incitando i soldati}} La neve oggi perderà il suo candore: sarà rossa di sangue romano! O del nostro, versato eroicamente! ('''Crisso''')
 
* '''Agron''': Crasso ha fatto erigere una tribuna imperiale come se combattessimo ancora per il suo piacere nell'arena.<br>'''Crisso''': Imparerà a sue spese quali prodigi è tuttora capace di compiere un gladiatore!<br>'''Gannicus''': Magari fossimo tutti gladiatori...<br>'''Crisso''': Li abbiamo addestrati noi, molti sono diventati macchine da guerra.<br>'''Agron''': Troppo pochi per fare la differenza contro le forze che ci sovrastano.<br>'''Spartacus''': Eppure Crisso sta dicendo la verità; spesso siamo stati capaci di fare l'impossibile, però appellandoci alla tattica, non alla forza bruta. Crasso si è fatto sempre più spavaldo, inebriato dal vantaggio: ha fatto piazzare il praetorium troppo in avanti, è una posizione sbagliata. Vuole godersi la vittoria in prima fila: meriterebbe una nostra visita, per spiegargli il suo errore.<br>'''Agron''': Una posizione così avanzata non suggerisce sorveglianza doppia?<br>'''Spartacus''': Con l'approssimarsi della bufera il vento aumenta; al calar della notte, attutirà gli altri suoni. La sorpresa compenserà il nostro numero esiguo.<br>'''Crisso''': Quanti saremo?<br>'''Spartacus''': Un manipolo dei più abili. Dobbiamo colpire come un serpente, veloci e diretti. Se il nostro veleno riesce ad uccidere Crasso, le sue legioni allo sbando si scioglieranno come neve al sole.<br>'''Crisso''': Preferisci mandare nell'aldilà un uomo dormiente, quando potrebbe svegliarsi con l'incubo del suo esercito massacrato senza pietà!<br>'''Spartacus''': Se ci muoviamo in forze saremmo scoperti e la sorpresa vanificata, lo capirebbe anche un bambino! <br>'''Crisso''': Sarei più stupido di un bambino?<br>'''Spartacus''': Ho parlato avventatamente, fratello. Abbi fede nella mia tattica: quando Crasso avrà lasciato questo mondo, faremo in modo che anche le sue legioni lo seguano!
 
* {{NDR|Rivolto a Tiberio}} Attento a come ti muovi, ragazzo: più di un gigante è stramazzato al suolo, credendosi troppo grosso per cadere. ('''Cesare''')
 
* '''Spartacus''': È così che stanno le cose? Dobbiamo continuare ad avventarci l'uno contro l'altro, come quando eravamo schiavi nella casa di Batiato?<br>'''Crisso''': Giorni ormai dimenticati, quando tu avevi un animo più ardimentoso. Se avessimo attaccato l'esercito di Crasso, come io avevo proposto...<br>'''Spartacus''': Vuoi sapere il risultato? Avremmo compiuto una scelta quantomai incerta, in vista di un fallimento sicuro.<br>'''Crisso''': Il terreno non si sarebbe impregnato del sangue di Nevia!<br>'''Spartacus''': Del suo e di quello di migliaia d'altri.<br>'''Crisso''': Io preferisco combattere! Preferisco abbattere le barricate! Il tuo geniale piano contro Crasso... Stavolta ti ha battuto una mente più contorta della tua. Dovremmo mettere una spada in ogni mano ancora in grado di sollevarla, e piombare sui soldati romani!<br>'''Spartacus''': Siamo bloccati da pareti rocciose, non c'è spazio per manovre di accerchiamento: sono superiori numericamente, meglio armati di noi e più disciplinati. Ci sterminerebbero dal primo all'ultimo.<br>'''Crisso''': Vedrebbero con quanto eroismo sappiamo andare incontro alla morte! Come quando combattevamo nell'arena!<br>'''Spartacus''': Continui a insistere su questo argomento, ma pochi fra noi sono gladiatori, e gli altri non implorano di andare incontro a una morte gloriosa.<br>'''Crisso''': No, ma implorano di avere una guida!<br>'''Spartacus''': Non sarò io a scegliere di mandare la mia gente nell'oltretomba.<br>'''Crisso''': E non sarò io a morire con un gladio romano conficcato nella schiena! Radunerò tutti quelli che la pensano come me, e ci butteremo all'attacco di Crasso!<br>'''Spartacus''': Tu obbedirai ai miei ordini!<br>'''Crisso''': {{NDR|Sferrandogli un pugno}} Adesso la smetterai di crederti un Dio, sono stufo di obbedire ai tuoi ordini come al verbo di una divinità!
 
* Non credo che Gannicus morirà a causa del ghiaccio: il vino che ha in corpo impedirà al sangue di congelare! ('''Spartacus''')
 
* '''Spartacus''': Crasso riesce a oscurare tutto quello che fa, celando le sue mosse con l'inganno. Ha infiltrato Cesare fra di noi, ha comprato il favore di Eraclio, ci ha attirati in una trappola dentro la sua tenda: con Crasso niente è mai come sembra!<br>'''Crisso''': Deciditi a dire quello che pensi, ne ho abbastanza delle tue chiacchiere!<br>'''Spartacus''': La trincea che ha scavato era già sufficiente per bloccare la nostra fuga; perché raddoppiare la barriera costruendo una fortificazione? <br> '''Crisso''': Per impedirci di vedere quello che c'è dietro...<br>'''Spartacus''': Oppure, quello che non c'è. Pochi uomini, nei punti chiave, danno l'illusione di essere migliaia: un trucco tipico del suo modo di agire!<br>'''Nevia''': E se ti sbagliassi?<br>'''Spartacus''': In tal caso affronteremo una morte gloriosa. Non moriremmo con un gladio romano conficcato nella schiena!
 
* '''Crisso''': La tua intuizione era giusta, non sono che poche centinaia. <br>'''Spartacus''': Scaldiamo la notte col loro sangue!
 
* Onoreremo i nostri caduti con le future vittorie, e con il sangue di Marco Licinio Crasso! ('''Spartacus''')
 
== Voci correlate ==
53

contributi