Spartacus (serie televisiva): differenze tra le versioni

Nessun cambiamento nella dimensione ,  9 anni fa
m
Automa: Inversione degli accenti delle parole di questa lista.
m (Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici".)
m (Automa: Inversione degli accenti delle parole di questa lista.)
* Un animale non riesce a nascondere la sua vera natura: se messo all'angolo, mostrerà i denti e ti azzannerà! ('''Crisso''')
 
* '''Crasso''': La rovinosa ritirata dei tuoi soldati non passerà sotto silenzio così facilmente. <br> '''Tiberio''': Ho ordinato loro di tenere la posizione. <br> '''Crasso''': Non ti hanno ascoltato perchèperché temevano il nemico più del loro comandante; un nefasto pregiudizio, che è nostro dovere correggere. <br> '''Tiberio''': Quale punizione vuoi che infligga? <br> '''Crasso''': Devono imparare una lezione: che la morte per mano di Spartacus impallidisce di fronte alla collera della Casa di Crasso!
 
* {{NDR|Entrando in un lupanare}} La stalla era più profumata! ('''Agron''')
* '''Crasso''': Spartacus non soccomberà grazie alla forza bruta, che sembra essere la sola arma di Pompeo! È uomo dalla mente acuta, e come tale va affrontato. <br> '''Metello''': Ne parli quasi come se lo ammirassi. <br> '''Crasso''': Il Trace è di umili origini, eppure oggi il Senato trema a sentire il suo nome: già questo merita tutta la mia ammirazione. <br> '''Metello''': La ragione per cui il Senato trema è la rabbia per le tue evidenti lacune. <br> '''Crasso''': Sto aspettando l'occasione propizia. Ma se inviare un drappello sui monti di Sinuessa placasse i tuoi timori... <br> '''Metello''': Quanti uomini? <br> '''Crasso''': Quanti ne hai al tuo seguito? <br> '''Metello''': Vorresti ordinare ai miei ciò che tu non sai fare? <br> '''Crasso''': Legando così il tuo nome a una gloriosa vittoria, ma se l'idea non ti solletica torna a Roma. E lascia la guerra a coloro che la sanno fare.
 
* '''Crisso''': PerchèPerché Spartacus ha lasciato la città? [...] <br> '''Agron''': Te lo dirà lui stesso, al suo ritorno. <br> '''Crisso''': Lo consideravo un guerriero, non un codardo che trama alle spalle dei compagni! <br> '''Agron''': Così come tu hai tramato per massacrare i Romani? <br> '''Crisso''': Loro sono il nemico, non diverso da quello che in passato ci ha resi schiavi! E che si è preso la vita di tuo fratello, Agron. C'è stato un tempo in cui seguivi il cuore nelle questioni di sangue; che cosa è cambiato? <br> '''Agron''': Siamo uomini diversi, oggi. <br> '''Crisso''': Non tutti, Agron.
 
* '''Spartacus''': Quel grano alimenta le truppe. Farlo sparire equivarrebbe a indebolirle, forzando Crasso a prendere la rotta che vogliamo. <br> '''Gannicus''': Bravo, ottima idea! <br> '''Spartacus''': Che avresti avuto anche tu, se non fossi sempre ottenebrato dal vino. <br> '''Gannicus''': Ognuno fa quel che può per affrontare questa vita giorno dopo giorno... <br> '''Spartacus''': Vorrei vedere più passione, più fedeltà alla nostra causa. Se io dovessi cadere... <br> '''Gannicus''': Tu sai bene qual è il mio pensiero in merito; non sono un capo. <br> '''Spartacus''': Ti sei dimostrato più idoneo di Crisso, quando le strade erano lorde di sangue. <br> '''Gannicus''': Se Nevia non me lo avesse impedito, lo avrei sparso anch'io. <br> '''Spartacus''': No. Non lo credo.
69 545

contributi