Apri il menu principale

Modifiche

fonti in nota, +1, sposto il latino sotto l'italiano
[[Immagine:Ignatius-Loyola.jpg|thumb|Sant'Ignazio di Loyola]]
{{indicedx}}
'''Ignazio di Loyola''', o '''Íñigo López de Loyola''' (1491 ? – 1556), religioso cattolico spagnolo. È, venerato come santo dalla Chiesa cattolica.
 
==Citazioni di Ignazio di Loyola==
*Il [[nemico]] osserva bene se un'anima è grossolana oppure delicata; se è delicata, fa in modo da renderla delicata fino all'eccesso, per poi maggiormente angosciarla e confonderla. (da<ref>Da ''Esercizi Spirituali'', La Civiltà Cattolica, Roma, 2006).</ref>
*Il nemico si comporta come una [[donna]], poiché suo malgrado, è debole e vuole sembrar forte. (da<ref>Da ''Esercizi Spirituali'', La Civiltà Cattolica, Roma, 2006, (sez. "Regole per riconoscere gli spiriti", Quinta Regola) – Edizione : La Civiltà Cattolica, Roma, 2006).</ref>
*Molta [[sapienza]] unita a una moderata [[santità]] è preferibile a molta santità con poca sapienza.<ref>Citato in ''Dizionario mondiale di Storia'', Rizzoli Larousse, Milano, 2003, p. 580. ISBN 88-525-0077-4</ref>
 
==Citazioni su Ignazio di Loyola==
*''Non coerceri maximo<br>contineri minimo, divinum est''<br>Non esser costretto da ciò ch'è più grande, essere contenuto in ciò ch'è più piccolo, questo è divino! ([[Epitaffi|motto sulla tomba]] di Ignazio di Loiola; citatoLoyola)<ref>Citato in [[Friedrich Hölderlin]], ''Iperione'', a cura di Giovanni Angelo Alfero, UTET, Torino, 1931, p. 17).</ref>
:''Non coerceri maximo | contineri minimo, divinum est''.
*Sant'Ignazio si commoveva fino alle lacrime per le strade di Roma tutte le volte che vedeva tre cose: tre colombe, tre uomini, tre stelle in cielo, tre bambine che giocavano, perché gli ricordava questo mistero d'amore della Trinità. ([[Ernesto Cardenal]])
 
==Note==
<references/>
 
==Altri progetti==
{{interprogetto|w|s=Autore:Sant'Ignazio di Loyola|commons=Category:Ignatius of Loyola}}
 
[[Categoria:Santi spagnoli|Loyola, Ignazio di]]
[[Categoria:Militari spagnoli]]