Apri il menu principale

Modifiche

179 byte aggiunti ,  6 anni fa
- senza fonte, + Giovanni Gentile
*La moralità, ciò che la [[società]] chiama «morale» di per sé non esiste. ([[Carlo Maria Franzero]])
*La moralità consiste nel rispettare le cose con la [[volontà]], secondo il pregio ch'elle hanno. ([[Augusto Conti]])
*La moralità consiste nel sospettare gli altri di non essere legalmente sposati. ([[George Bernard Shaw]])
*La moralità è il rapporto tra il gesto e la concezione del tutto in esso implicato. ([[Luigi Giussani]])
*La ricerca esclusiva dell'avere diventa un ostacolo alla crescita dell'[[essere]] e si oppone alla sua vera grandezza: per le nazioni come per le persone, l'[[avarizia]] è la forma più evidente del sottosviluppo morale. ([[Papa Paolo VI]])
*Quando mi trovavo a Motiers andavo a degli incontri mondani dai miei vicini portandomi in tasca sempre un [[w:kendama|bilboquet]] per giocarci per tutto il tempo per non parlare quando non avevo niente da dire. Se ognuno facesse altrettanto, gli uomini diventerebbero meno malvagi, i loro commerci diventerebbero più sicuri, e io penso, più agevoli. Infine, che qualcuno rida se vuole, ma io sostengo che la sola morale disponibile nei tempi odierni sia la morale del bilboquet. ([[Jean Jacques Rousseau]])
*Quando t'imbatti in un moralista, consideralo con rispetto, ad una prudente distanza, perché la morale è come la trichina<ref>La trichina è un piccolo verme nematode che allo stato adulto si annida nell'intestino tenue di vari mammiferi incluso l'uomo. Si diffonde attraverso larve che si incistano nei muscoli. La malattia conseguente, la trichinosi, può provocare gravi conseguenze.</ref>: vive nella carne del porco. ([[Pitigrilli]])
*Quello che diciamo praticamente morale, non è altro da quello che teoricamente diciamo [[filosofia]]. La distinzione deriva, a nostro modo di vedere, dal concepire astrattamente il bene, che è oggetto della morale, e la verità, che è oggetto della filosofia. ([[Giovanni Gentile]])
*''Rivoltatela come più vi pare, | prima viene lo stomaco, poi viene la morale.'' ([[Bertolt Brecht]])
*Se la morale non urtasse, non verrebbe lesa. ([[Karl Kraus]])