Differenze tra le versioni di "Owen Gleiberman"

avvio correzione
(avvio correzione)
'''Owen Gleiberman''' ( – vivente), critico cinematografico statunitense.
 
*Come una soluzioneun'iniezione di iconografia pop, ''[[V per Vendetta]]'' accalappiatiene gliincollati occhialla poltrona, anche se manca l'implacabile virtuosismo da videogioco che ha contribuito al successo della trilogia [[Matrix]]. Come film, tuttavia, non è semplicementeniente di buonoeccezionale, con una fondamentale debolezza drammatica debolezza: Evey, pernonostante tutte le attenzioni delche il suo rivoluzionario manipolatore,[[Svengali]] restale tributa, inrimane sostanza,essenzialmente una passantespettatrice, e [[Natalie Portman|Portman]], con la testa rasata, la interpreta come [[Giovanna d'Arco]] interpreterebbe una tremula ragazza Scout. C'è una sequenza sorprendente, in cui la falsa apparizione del cancelliere in uno spettacolo di varietà diventa un rimando buio come la mezzanotte agli sketch di [[Benny Hill]]. C'è anche uno svolazzo "nella tana del coniglio" - ha a che fare con la reclusione e la tortura di Evey - catturerebbe la tua mente molto di più se il film avesse fatto quello che sembra, per un momento, fare: proietta V in una luce moralmente ambigua. Ma lui rimane il più santo dei guerriglieri, un Batman che realizza Gotham è troppo sporca per essere ripulita e quindi è meglio farla saltare in aria.
:''As a fix of pop iconography, V for Vendetta is eyeball grabbing, even if it lacks the relentless videogame bravura that sold the Matrix films. As a movie, however, it's merely okay, with a pivotal dramatic weakness: Evey, for all the attentions of her revolutionary Svengali, remains, in essence, a bystander, and Portman, her head shaved, plays her like Joan of Arc as a tremulous Girl Scout. There's one startling sequence in which the chancellor's fake appearance on a variety show becomes a black-as-midnight Benny Hill sketch. There's also a down-the-rabbit-hole flourish — it has to do with Evey's confinement and torture — that would bend your mind a lot more if the film did what it appears, for a moment, to be doing: cast V in a morally ambiguous light. But he remains the saintliest of guerrillas, a Batman who realizes Gotham is too dirty to be cleaned up and must be blown up instead.''<ref name=v>{{en}} Da ''[http://web.archive.org/web/20060323032002/http://www.ew.com/ew/article/review/movie/0%2C6115%2C1173457_1_0_%2C00.html V for Vendetta]'', ''Entertainment Weekly''.</ref>
 
85

contributi