Differenze tra le versioni di "Santo"

6 byte rimossi ,  7 anni fa
m
Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici".
m (Automa: Correzione automatica trattini in lineette.)
m (Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici".)
*I santi — pensiamo ad esempio alla beata [[Teresa di Calcutta]] — hanno attinto la loro capacità di amare il prossimo, in modo sempre nuovo, dal loro incontro col Signore eucaristico e, reciprocamente questo incontro ha acquisito il suo realismo e la sua profondità proprio nel loro servizio agli altri.
*I Santi sono le stelle di Dio, dalle quali ci lasciamo guidare verso Colui al quale anela il nostro essere.
*La santità, la pienezza della vita cristiana non consiste nel compiere imprese straordinarie, ma nell’unirsinell'unirsi a Cristo, nel vivere i suoi misteri, nel fare nostri i suoi atteggiamenti, i suoi pensieri, i suoi comportamenti. La misura della santità è data dalla statura che Cristo raggiunge in noi, da quanto, con la forza dello Spirito Santo, modelliamo tutta la nostra vita sulla sua.
*Per la mia fede personale molti santi, non tutti, sono vere stelle nel firmamento della storia. E vorrei aggiungere che per me non solo alcuni grandi santi che amo e che conosco bene sono “indicatori"indicatori di strada”strada", ma proprio anche i santi semplici, cioè le persone buone che vedo nella mia vita, che non saranno mai canonizzate. Sono persone normali, per così dire, senza eroismo visibile, ma nella loro bontà di ogni giorno vedo la verità della fede. Questa bontà, che hanno maturato nella fede della Chiesa, è per me la più sicura apologia del cristianesimo e il segno di dove sia la verità.
 
===[[Hans Urs von Balthasar]]===
69 545

contributi