Differenze tra le versioni di "Open di Francia"

+1
(+1)
(+1)
Citazioni sugli '''Open di Francia''' o '''Roland Garros'''.
 
* Capita, a [[Parigi]], che il tennis venga associato alla primavera - non al suo risveglio, ma alla primavera inoltrata a cui manca solo l'afa implacabile dell'estate -, ai folti ippocastani dell'Avenue de la Porte d'Autueuil, alla cupola disabitata del giardino dei poeti che la costeggia e al nido sotto il tetto. ([[André Scala]])
* Era la prima volta che rinunciavo al Roland Garros e l'ho vissuta malissimo... dare forfait in un torneo è triste ma al Roland è mille volte peggio! ([[Gaël Monfils]])
* {{NDR|Nel 2001}} Quando dò il meglio di me stesso può battermi soltanto Agassi. I giovani sono molti bravi, ma non mi fanno paura. Il mio obiettivo resta il successo al Roland Garros. Ho vinto tutto: posso farcela anche lì. Questa è e rimane la sfida più grande della carriera. ([[Pete Sampras]])
* Qui l'atmosfera è particolare, e per chi, come me, e probabilmente [[Francesca Schiavone|Francesca]], è nato e cresciuto sulla terra rossa, tutto diventa il massimo, perché il centrale è il massimo del massimo torneo su questa superficie. Che è vera, viva, che lascia sempre un segno. ([[Gustavo Kuerten]])
*Tra le quattro prove del Grande Slam, la tappa parigina è certamente quella che ci è più cara, per molte ragioni. Anche perché è l'unica che abbiamo vinto, due volte con Nicola Pietrangeli (1959 e 1960) ed una volta con Adriano Panatta (1976) e con Francesca Schiavone (2010). È anche il torneo culturalmente e territorialmente più vicino ed anche quello più gradito e più favorevole ai nostri giocatori perché è l'unico che si gioca sulla terra battuta. ([[Rino Tommasi]])
* {{NDR|Nel 1981}} Spero di riuscirci un giorno [a vincere il Roland Garros]. Non si è dei grandi tennisti se non si vince almeno una volta in Francia. ([[John McEnroe]])
 
==Altri progetti==