Differenze tra le versioni di "André Gide"

251 byte aggiunti ,  7 anni fa
- tautologia dall'incipit, wlink, +1
m (r2.7.3) (Bot: Aggiungo hr:André Gide)
(- tautologia dall'incipit, wlink, +1)
{{Nobel|la letteratura '''(1947)'''}}
[[Immagine:Gide 1893.jpg|thumb|right|André Gide]]
'''André Paul Guillaume Gide''' (1869 – 1951), scrittore francese, premio Nobel per la letteratura.
 
==Citazioni di André Gide==
*L'[[arte]] comincia dalla resistenza: dalla resistenza vinta. Non esiste capolavoro umano che non sia stato ottenuto faticosamente. (da ''Poétique'')
*L'arte è sempre il risultato di una costrizione. Credere che si levi tanto più alta quanto più è libera equivale a credere che ciò che trattiene l'aquilone dal salire sia la [[corda]]. (da ''Nuovi pretesti'')
*L'[[opera d'arte]] è l'esagerazione di un'idea. (dal ''Diario'')
*{{NDR|[[Simone Weil]]}} La santa degli esclusi.<ref>Citato in Thomas R. Nevin, ''Simone Weil: Ritratto di un'ebrea che si volle esiliare'', traduzione di Giulia Boringhieri, Bollati Boringhieri, Torino, 1997, p. 421. ISBN 88-339-1056-3</ref>
*Lungi dall'essere l'unico 'naturale', l'atto procreativo, in natura, fra la più sconcertante profusione, il più delle volte non è che un caso fortuito. [...] la voluttà che l'atto di fecondazione porta seco, nell'un sesso e nell'altro, non è necessariamente ed esclusivamente legata a quest'atto. [...] Non è la fecondazione che l'animale cerca, è semplicemente la voluttà. Cerca la voluttà – e trova la fecondazione per caso fortuito. (da ''Corydon'', Dall'Oglio, Milano 1952, p. 83)
*Non esistono [[problema|problemi]]; ci sono soltanto soluzioni. Lo spirito dell'uomo crea il problema dopo. Vede problemi dappertutto. (dal ''Diario'')
*Non ricerco la complicazione; essa è in me. Ogni gesto nel quale non riconosca tutte le contraddizioni che mi abitano, mi tradisce. (da ''Se il grano non muore'')
*Non si avverte la propria [[catena]] quando si segue spontaneamente colui che trascina; ma quando si comincia a resistere e a camminare allontanandosi, si soffre molto. (da ''La porta stretta'')
*[[Peccato]] è tutto ciò che oscura l'anima. (da ''La sinfonia pastorale'')
 
==''I falsari''==
*André Gide, ''L'immoralista'', traduzione di M. Giovannini, Guaraldi, 1995.
 
== Altri progettiNote==
<references />
{{interprogetto|w|commons}}
 
==Altri progetti==
{{interprogetto|w|commonscat}}
 
[[Categoria:Scrittori francesi|Gide, André]]