Differenze tra le versioni di "Utente:Bradipo Lento/Scarabocchi"

Prove per Megumi Kobayashi
(Modifiche come da suggerimenti di Spinoiziano per inserire le citazioni su nella pagina Welcome to the NHK)
(Prove per Megumi Kobayashi)
__NOINDEX__
'''Megumi Kobayashi''' è uno dei personaggi di ''[[Welcome to the NHK]]'', serie televisiva ''anime'' tratta dall'omonimo romanzo, scritto da [[Tatsuhiko Takimoto]] e illustrato in copertina da [[Yoshitoshi ABe]], trasposto anche in ''manga'' con disegni di [[Kendi Oiwa]] e testi dello stesso Takimoto.<br />
Megumi è una ex compagna di classe di Tatsuhiro Satō, e appare in alcuni episodi per cercare di coinvolgere Satō all'interno dell'organizzazione di vendite multilivello della quale fa parte.
 
=== Citazioni di Megumi Kobayashi nell'anime ===
Il [[w:en:Welcome to the N.H.K.#Reception|materiale]] su Wikipedia inglese da cui provengono le citazioni
 
*Gli [[Uomo|esseri umani]] hanno sempre bisogno di poter guardare qualcuno dall'alto in basso. Lo sai anche tu, vero? O togli o ti viene tolto, o disprezzi o sei disprezzato: è un gioco delle parti in cui la somma fa sempre zero.
{{*| Se girate un po' su [[internet]], troverete un sacco di persone che si insultano. Quando qualcuno non trova una persona più inutile di lui nella vita reale, sfoga la sua frustrazione contro gli sconosciuti bollandoli come sfigati, in modo da sentirsi superiore almeno a loro. }}
 
<!--==Voci correlate==
* Ci sono abbondanti elementi di Holden Caulfield<ref>Il protagonista del romanzo ''[[J.D. Salinger#Il giovane Holden|Il giovane Holden]]''</ref> e di Tyler Durden<ref>Uno dei personaggi del romanzo ''[[Fight Club (romanzo)|Fight Club]]''</ref> in Satō e negli eventi che lo circondano per rendere questo romanzo una consistente lettura per chiunque sia interessato ai libri che esaminano la condizione umana.<ref>[...] there's enough Holden Caulfield, or even Tyler Durden, in Satou and the events that surround him to make this story a solid read for anyone interested in books that examine the human condition. (da ''[http://comics.ign.com/articles/831/831634p1.html Welcome to the N.H.K.: Move over, Holden Caulfield]'', ''IGN'', 30 ottobre 2007)</ref> (A.E. Sparrow)
* '' [[Romanzo_criminale (film)|Romanzo Criminale (Film)]] ''
* '' [[Romanzo_criminale_-_La_serie|Romanzo Criminale (Serie)]] ''
* '' [[Il_Libanese|Il Libanese]] ''
* '' [[Il_Freddo|Il Freddo]] ''
* '' [[Il_Dandi|Il Dandi]] ''
* '' [[Commissario_Scialoja|Commissario Scialoja]] ''
* '' [[Il_Nero|Il Nero]] ''-->
 
[[Categoria:Welcome to the NHK|Megumi Kobayashi]]
* {{NDR|Riferito alla grafica del manga}} È infinitamente piacevole guardare la varietà di espressioni scioccate, turbate e stressate di Satō quando affronta ognuno dei mali della società.<ref>It's endlessly entertaining to watch the parade of shocked, disturbed and stressed-out faces as Satou confronts each of society's ills. (da ''[http://www.animenewsnetwork.com/review/welcome-to-the-n.h.k./gn-3 Welcome to the N.H.K.]'', ''Anime News Network'', 12 agosto 2007.)</ref> (Carlo Santos)
 
* I dialoghi sono pieni di vigore e ingegno, con un tono lineare che trasmette slanci folli, insuccessi lacrimevoli e tutte le situazioni intermedie.<ref>the dialogue is full of vigor and wit, with a straightforward tone that conveys mad outbursts, tearful breakdowns, and everything in between. (da ''[http://www.animenewsnetwork.com/review/welcome-to-the-n.h.k./gn-3 Welcome to the N.H.K.]'', ''Anime News Network'', 12 agosto 2007.)</ref> (Carlo Santos)
 
* ''Welcome to the NHK'' è un vera gemma degli anime! [...] Quello che vediamo è un delicato racconto umano di un giovane uomo che fa i conti con la vita da adulti a Tokyo. [...] È più di un anime. È un film.<br />Non potrò mai raccomandare abbastanza questa serie. È forse il miglior anime che io abbia visto nel 2008.<ref>'' ''Welcome to the NHK'' is a true anime gem! [...] What we see is a delicately human tale of a young man coming to terms with adult life in Tokyo. [...] This is more than just anime. This is film.<br />I cannot recommend this series enough. It is perhaps the best anime I saw during 2008.'' (da ''[http://www.awn.com/articles/anime/anime-reviews-anime-sans-usual-suspects/page/2%2C1 Anime Reviews: Anime Sans the Usual Suspects]'', ''Animation World Network'', 15 gennaio 2009)</ref> (James Brusuelas)
 
== Note ==
<references/>