Differenze tra le versioni di "Morale"

166 byte rimossi ,  6 anni fa
-1 su Gesù, + Carlo Gnocchi
m (idem e senza specificare il personaggio)
(-1 su Gesù, + Carlo Gnocchi)
*Il cedimento morale di tanti cristiani anzi, la crisi stessa della [[Chiesa]] hanno una causa. E questa causa è, per dirla chiara, l'indebolimento della [[fede]]. È impossibile vivere la morale cattolica se non si è più convinti, e fino in fondo, che Gesù Cristo è il figlio di Dio e che nel vangelo è contenuto il progetto divino per l'uomo. ([[Benedetto XVI]])
*L'indignazione morale è in molti casi al 2 per cento morale, al 48 per cento indignazione, e al 50 per cento invidia. ([[Vittorio De Sica]])
*L'insegnamento di [[Gesù]] non ha traccia di una morale applicata, o di un [[diritto]] canonico ben definito. Una sola volta si pronuncia chiaramente sul [[matrimonio]], e vieta il [[divorzio]]. ([[Ernest Renan]])
*L'[[intelligenza]] è una categoria morale. ([[Theodor Adorno]])
*Nella morale come nell'[[arte]], nulla è dire, tutto è fare. ([[Ernest Renan]])
*Non può esserci agire morale, lì do­ve non ci sia l'altro, riconosciuto in tutto lo spessore irriducibile della sua alterità. ([[Bruno Forte]])
*Non resta altro mezzo per rimettere in onore la [[politica]], si devono come prima cosa impiccare i moralisti. ([[Friedrich Nietzsche]])
*Non si può essere [[Felicità|felici]] finché intorno a noi tutti soffrono e si infliggono sofferenze; non si può essere morali fintantoché il procedere delle cose umane viene deciso da violenza, inganno e ingiustizia; non si può neppure essere [[Saggezza|saggi]] fintantoché l'umanità non si sia impegnata nella gara della saggezza e non introduca l'uomo alla vita e al sapere del più saggio dei modi. ([[Friedrich Nietzsche]])
*Ogni disordine morale è un atto di guerra. ([[Carlo Gnocchi]])
*Ogni moralità trae la sua origine dalla [[religione]], perché la religione è soltanto la formula della moralità. ([[Fëdor Michajlovič Dostoevskij]])
*Pensavi che potessimo essere persone per bene in questi tempi in cui tutto è male, ma ti sbagliavi. Il mondo è spietato, e l'unica moralità in un mondo spietato è il caso. Imparziale, senza pregiudizi, equo. (''[[Il cavaliere oscuro]]'')
*Per i moralisti, tu sei naturalmente cattivo. La bontà sarà una disciplina imposta dall'esterno. Tu sei un caos e l'ordine deve essere instaurato da loro; saranno loro a portare l'ordine. E hanno fatto del mondo intero un pasticcio, una confusione, un manicomio, perché hanno continuato a fare ordine per secoli e secoli, a disciplinare per secoli e secoli. Hanno insegnato così tanto che coloro cui è stato insegnato sono impazziti. ([[Osho Rajneesh]])