Differenze tra le versioni di "Gotthold Ephraim Lessing"

Aggiunto paragrafo
(Aggiunto paragrafo)
==Citazioni di Gotthold Ephraim Lessing==
*Diamoci all'[[ozio]] in tutto, tranne che nell'amore e nel bere, tranne che nell'ozio. (citato da P. Lafargue in ''Il diritto all'ozio'', 1883)
*Dire [[caso]] è dire bestemmia. Niente al mondo è caso. (da ''Emilia Galotti'', IV, 3)
*Gli Stati unificano gli uomini affinché in quest'unione, e tramite essa, ogni singolo possa meglio e più sicuramente godere la propria parte di felicità. La somma delle felicità singole di tutti i membri è la felicità dello Stato. Non ne esiste altra. Ogni diversa felicità dello Stato, nella quale una parte anche minima dei membri soffra o debba soffrire, è una tirannide camuffata. (da ''Ernst e Falk. Dialoghi per massoni'')
*Gli uomini saggi sono sempre veritieri nella condotta e nei discorsi. Non dicono tutto quello che pensano, ma pensano tutto quello che dicono. (da ''Manuale di morale'')
*La [[grazia]] è la bellezza in movimento. (da ''Laooconte'')
*Non sono tutti liberi quelli che si fan beffe delle loro catene. (da ''Nathan il Saggio'')
*[[Raffaello Sanzio|Raffaello]] sarebbe stato il più grande pittore anche se fosse venuto al mondo senza mani. (da ''Emilia Galotti'')
*Tutti i grandi sono modesti. (da ''Lettere sulla letteratura contemporanea'')
 
*Un uomo che non perde la [[ragione]] per certe cose, non ha una ragione da perdere. (da ''Emilia Galotti'')
==''Emilia Galotti''==
*Dire [[caso]] è dire bestemmia. Niente al mondo è caso. (da ''Emilia Galotti'', IV, 3)
*[[Raffaello Sanzio|Raffaello]] sarebbe stato il più grande pittore anche se fosse venuto al mondo senza mani. (da ''Emilia Galotti'')
*Un uomo che non perde la [[ragione]] per certe cose, non ha una ragione da perdere. (da ''Emilia Galotti'')
 
==Citazioni su Gotthold Ephraim Lessing==
21 120

contributi