Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
*Eravamo specialisti in sofferenze, da tanti anni ormai alla Sampdoria. Ora cerchiamo di specializzarci in gioie. (1983)
*Ho sofferto come una bestia, facciamo una grande squadra. {{NDR|rivolto a Claudio Nassi}}
*L'unica cosa di cui non sono pentito, nella mia vita, è di essere diventato presidente della [[Sampdoria]]. {{NDR|da [[Renzo Parodi]], ''Paolo Mantovani'', Tormena, Genova}}
*Mancini? Per non vederlo più alla Sampdoria deve succedere qualcosa: o muore; o smetto io; o smette lui. (da ''Il Secolo XIX'', 20 luglio 1993)
*Mi telefona Vialli da Torino: "Presidente come faccio qui a trovar casa con vista al mare?". "Cerca bene, vedrai che ci riesci".
*Nessuno potrà mai far dimenticare Vialli alla Sampdoria, però io spero che sostituibile lo sia.
*Perchè proprio la Sampdoria? Nessuno mi ha mai chiesto perchè ho scelto mia moglie tra le tante. E qui a Genova c'erano appena due squadre...
*Se non gioca Mancini non vado allo stadio. Non mi diverto.
*Vierchowod: indiscutibile la sua sampdorianità. Attacca adesivi blucerchiati in via Venti Settembre.
 
==Citazioni su Paolo Mantovani==
*{{NDR|Mantovani}} Aveva le sue cabale. Per un certo periodo adoperava, anzi adoperavamo tutti un certo bagno schiuma. Portava buono. La squadra perse qualche partita e allora la domenica mattina smettemmo di lavarci... ([[Francesca Mantovani]], da [[Renzo Parodi]], ''Paolo Mantovani'', Tormena, Genova, p. 29)
*Il presidente è Mantovani... Se i giocatori li comprassi io, lui cosa ci starebbe a fare? ([[Roberto Mancini]], ''Il Lavoro'', 2 luglio 1993)
*Mantovani è il più grande presidente del mondo. ([[Toninho Cerezo]])
* Prima della partita {{NDR|un derby}} la signora Mantovani spiega: "Soffrirò oggi comunque; se perde il Genoa perchè sono genoana, se perde la Sampdoria perchè mio marito torna a casa distrutto e lo devo consolare. Lei immagini...". ([[Vittorio Sirianni]], da ''La Gazzetta del lunedì'', 17 marzo 1980)
 
==Voci correlate==