Differenze tra le versioni di "Johannes Trithemius"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  8 anni fa
nessun oggetto della modifica
* La Scrittura purifica lo spirito dell'uomo, illumina l'intelletto di chi la ama, e ne inebria dolcemente i sensi accendendone il desiderio. L'ho amata e la scelsi in gioventù, la elessi a mia sposa e ora sono schiavo della sua bellezza. <small>(pag. 38)</small>
* Esistono libri che suscitano in noi il desiderio di una felicità futura, che alleviano le miserie del presente stato di esilio, che allontanano dal vizio instillando la virtù, che danno forza nelle sventure e che rendono fruttuoso il trascorrere del tempo. <small>(pag. 46)</small>
* Il discorso appena usitoudito svanisce, lo scritto, anche se letto mille volte, non si esaurisce mai. <small>(pag. 60)</small>
* Per l'estrema cura riposta nell'apporre annotazioni i copisti venivano chiamati notai. <small>(pag. 69)</small>
* Nessuno pensi di poter sfuggire alla pena riservata agli oziosi, se avrà osato sottrarsi al lavoro della scrittura. <small>(pag. 74)</small>
53

contributi