Inside Man: differenze tra le versioni

(convenzioni)
== Frasi ==
* Il mio nome è Dalton Russel. Fate attenzione a quello che dico perché scelgo le parole con cura e non mi ripeto mai. Vi ho detto il mio nome, e questo è il Chi. Il Dove lo potremmo anche descrivere come la cella di una prigione, ma c'è una bella differenza fra trovarsi chiusi dentro una cella e trovarsi in prigione. Il Cosa è facile: ho realizzato un piano in questi giorni allo scopo di eseguire la rapina perfetta ad una banca. Che è anche il Quando. Riguardo al Perché: a parte le ovvie motivazioni economiche, è estremamente semplice... perché lo so fare. Ci resta solo il Come da svelare. Ed è qui – il grande Bardo direbbe – che c'è l'intoppo.<ref>Il riferimento nella frase conclusiva è al celebre monologo dell'atto III dell'[[William Shakespeare#Amleto|Amleto]], sebbene nella citazione cinematografica vi sia un leggero discostamento dal testo originale: da ''«qui è l'ostacolo»'' a ''«qui c'è l'intoppo»'' per la lingua italiana e da ''«there's the rub»'' a ''«there lies the rub»'' per la lingua inglese.</ref> ('''Dalton Russell''')
* {{NDR|Durante l'interrogatorio}} Volete farmi un'altra foto? Posso abbassarmi a raccogliere la penna se volete. ('''Testimone tettona''')
* Le racconto una storia. Seconda guerra mondiale. Un americano lavora per una banca in Svizzera. È inutile che io le dica che quel periodo storico era pieno di opportunità per gente priva di morale. Gente come quest'uomo {{NDR|Arthur Case}} ha usato la sua posizione con i nazisti per arricchirsi mentre intorno a lui la gente veniva spogliata di tutto quel che possedeva. E con il suo denaro macchiato di sangue fondò una banca. Allora, la descrizione potrebbe corrispondere all'uomo per cui lavora? O sto solo aprendo bocca e dando fiato? ('''Dalton Russell''' a '''Madeline White''')
* Non facciamo i furbi tra furbi! ('''Keith Frazier''' a Dalton Russell)
Utente anonimo