Differenze tra le versioni di "Henning Mankell"

m
nessun oggetto della modifica
(aggiunta citazione)
m
'''Henning Mankell''' (1948 – vivente), scrittore svedese di romanzi polizieschi.
 
* Il concetto di [[giustizia]] non significa solo che le persone che commettono reati vengano condannate. Significa anche non arrendersi mai. (''Assassino senza volto'', Marsilio 2001, p. 357)
* "...la povertà ha volti diversi. Da noi non c'è abbondanza. Da noi non c'è la libertà di scelta. In Svezia ho avuto la sensazione di intuire quella povertà che ha le sue origini nella mancanza della necessità di lottare per la propria sopravvivenza. Per me quella lotta ha una dimensione religiosa. Non vorrei essere al vostro posto. (Karlis Liepa in ''I cani di Riga'', Marsilio 2007, p. 93)
* Come molti altri autori, anch'io scrivo per cercare, in un modo o nell'altro, di rendere il mondo più comprensibile. (''L'uomo inquieto'', Marsilio 2010, p. 557)
*... era come una persona impaziente. Come quelle che vivono nelle città, che sembrano sempre avere così tanto da fare da non riuscire a fare altro che preoccuparsi della propria fretta. (''La falsa pista'', Marsilio 1998, p. 11)
*Ciò che accade prima non è necessariamente l'[[inizio]]. (''La falsa pista'', Marsilio 1998, p. 302)
 
==''Muro di fuoco''==