Differenze tra le versioni di "Rocco Scotellaro"

fix link
m (Automa: Inversione degli accenti delle parole di questa lista.)
(fix link)
*L'amore era culto fino al ridicolo, in taluni.
*Farsi una vita era per Ramorra come mettere su un pranzo quando anche l'olio manca, la cucina, un fiammifero. [...] Aveva provato per un anno a farsi solide basi di un avvenire e di tutto questo tempo non gli uscì dalla penna se non uno dei suoi soliti colloqui con sé medesimo.
*...sotto il letto, ruzzano i [[Bambino|bimbi]] smisuratamente fino agli ultimi minuti prima di scuola. A quell'ora, sempre, quante riflessioni vai maturando e ti fai lo schizzo della [[vita]] nuova.
*È sera con la [[luna]]. Ti stanchi a passeggiare. Staresti tutta la notte fuori, così, a bearti delle cose sotto la luna che t'appaiono eterne: così le porte chiuse, i camini, i muri dei giardini. Con tutte le cose vorresti stare un po' assieme e vedere come la luna tramonta, ascoltando i gemiti di questi uccellacci notturni. Questi gemiti richiamano i morti e tu ti prepareresti a vederli passeggiare, i morti in vestaglie bianche.
*E a ognuno casa sua, a ognuno il suo letto e l'ombra. Così la gente si arrende, al [[sonno]]. Ma tu chè! non credi che la [[notte]] sia fatta per dormire e le cose non credi che dormano.