Differenze tra le versioni di "Álvaro Recoba"

+1
(correggo)
(+1)
 
{{Intestazione|Da ''I Signori del Calcio''; citato in ''[http://www.corrieredellosport.it/calcio/serie_a/inter/2012/10/05-269843/Recoba%3A+Scudetto+2006%3F+Per+me+%C3%A8+della+Juve Recoba: Scudetto 2006? Per me è della Juve]'', ''Corriere dello Sport'', 5 ottobre 2012}}
* Ero orgoglioso di giocare insieme a [[Ronaldo]], uno dei giocatori più forti che abbia mai visto. Al debutto stagionale dell’Interdell’[[Football Club Internazionale Milano|Inter]] tutta la gente era venuta per vedere lui e sono quelle partite dove dici “andiamo a vedere Ronaldo, vinceremo 3-4 a zero e sarà una festa”. Invece il Brescia è passato in vantaggio e noi facevamo fatica perché era la prima di campionato. Quando mancavano venticinque minuti [[Luigi Simoni|Simoni]] mi dice di entrare. Alla seconda palla che ho toccato ho pareggiato, poi subito dopo c’è stata la punizione e anche se c’era Ronaldo che poteva calciarla l’ho tirata io. Quella partita ha segnato me ma anche tanti tifosi, perché quando mi incontravano mi hanno sempre detto “io c’ero alla partita contro il Brescia”.
* {{NDR|Sul rapporto con [[Massimo Moratti]]}} Avere la stima del Presidente mi ha certamente aiutato, ma io non ho mai approfittato di questa cosa. Ovviamente mi faceva piacere che lui parlasse bene di me, ma non facevo il lecchino per ottenere questo. Se lo faceva è perché lo sentiva così come era per me quando parlavo bene di lui, ma non ci guadagnavo niente, questa è la verità.
* Contro la [[Juventus Football Club|Juve]] avevi sempre rispetto per la squadra e per i giocatori che avevano e quando si diceva che loro vincevano con un aiuto, ti dico la verità, forse potevano vincere lo stesso anche senza queste cose. I giocatori sul momento non pensano che se fischiano qualcosa o succede qualcosa di particolare sia per un motivo, quando giochi non ti rendi conto di questo. Lo capisci dopo, quando è venuto fuori quello che succedeva, che chiudevano gli arbitri e altre cose. Poi, ognuno sa bene cosa ha fatto bene e cosa ha sbagliato.
2 175

contributi