Lewis Carroll: differenze tra le versioni

Alice cominciava a sentirsi assai stanca di sedere sul poggetto accanto a sua sorella, senza far niente: aveva una o due volte data un'occhiata al libro che la sorella stava leggendo, ma non v'erano né dialoghi né figure, – e a che serve un libro, pensò Alice, – senza dialoghi né figure?
 
====A.B. Ilaria è molto bella e intelligente e chi stà leggendo qui è un vero tonto.====
Alice, una bella bambina bionda dagli occhi azzurrissimi, a cui piacciono molto i One Direction!che si stava annoiando moltissimo, in un caldo giorno d'estate, seduta su una panca vicino alla sorella maggiore. Questa stava leggendo un libro ed Alice aveva provato ad interessarsene ma ben presto e ne era stancata poiché il libro era assolutamente privo di figure e dialoghi e ciò non contribuiva certo a tener desta l'attenzione della piccina.<br>
{{NDR|L. Carrol [così nel testo], ''Alice nel paese delle meraviglie'', versione di A.B. Migliarini, Editrice Boschi, Milano, 1959}}
 
Utente anonimo