Differenze tra le versioni di "Inganno"

448 byte aggiunti ,  8 anni fa
(+1)
*Chi ad altri ordisce inganni, a sé cerca molti affanni.
*Chi crede d'ingannar [[Dio]], sé stesso inganna.
*Chi fa una trappola ne sa tender cento.
*Chi inganna l'ingannatore, non merita [[pena]], ma [[onore]].
*Chi non si mostra com'è, va ingannato.
*Chi si è fatto conoscere una volta per un inganno vergognoso, anche se dice la verità, perde il credito. ([[Fedro]])
*Chi scava la fossa agli altri, vi cade dentro egli stesso.
*Chi ti accarezza più di quel che suole, o t'ha ingannato od ingannar ti vuole.
*Chi va con l'inganno, resta ingannato.
*Chi vuole ingannare il prossimo, inganna sé stesso.
*Ciò che comincia con bugia, finisce con inganno.
*Con [[arte]] e con inganno si vive mezzo l'anno, con inganno e con arte si vive l'altra parte.
*Dove manca l'inganno, finisce il [[danno]].
*Inganno trova inganno.
*La molta cortesia, fa temere che inganno ci sia.
*Tre cose ingannano facilmente: [[campana|campane]] che suonano da lontano, lume di notte e parola d'[[ipocrisia|ipocrita]].
*Tre cose sono ingannevoli in ogni tempo: [[erba]] in rugiada, [[cavallo]] in arnese e donna in bella veste.
 
===[[Proverbi toscani]]===
*Chi fa una trappola ne sa tender cento.
*Chi non inganna, non guadagna.
*Chi ti t'accarezza più di quel che suole, o t'ha ingannato odo ingannar ti vuole.
*Chi vuole ingannare il suo vicino, ponga l'ulivo grosso e il fico piccolino.
*Con arte e con inganno, si vive mezzo l'anno.
*Con inganno e con arte, si vive l'altra parte.
*Dove manca l'inganno, ivi finisce il [[dannodiavolo]].
*È lieve [[astuzia]] ingannar [[gelosia]], che tutto crede quando è in fenesia.
*L'amore, l'inganno e il [[bisogno]] insegnano la rettorica.
*L'ingannato è chi inganna.
*L'inganno va a casa dell'ingannatore.
 
==Bibliografia==