Differenze tra le versioni di "Publio Cornelio Tacito"

*Le vicende, liete e dolorose, dell'antico popolo romano furono tramandate da illustri scrittori e a narrare dei tempi di Augusto non mancarono splendidi ingegni.<ref>Vale per tutti Tito Livio. (1974)</ref> (p. 3; 1974)
:''Sed veteris populi Romani prospera vel adversa claris scriptoribus memorata sunt; temporibusque Augusti dicendis non defuere decora ingenia.'' (I, 1)
*Senza ira né malizia. (I, 1)
:''Sine ira et studio''.
 
*Quanti ne restavano ormai che avessero visto la repubblica? (p. 6; 1974)
26 767

contributi