Differenze tra le versioni di "Filippo Turati"

Aggiunta citazione su
(Aggiunte citazioni)
(Aggiunta citazione su)
'''Filippo Turati''' (1857 – 1932), uomo politico, giornalista e letterato italiano.
 
==Citazioni di Filippo Turati==
*Come sarebbe bello il [[socialismo]] senza i socialisti. (citato in [[Enzo Biagi]], ''Mille camere'', Mondadori)
*La ferocia dei [[Moralismo|moralisti]] [...] è superata soltanto dalla loro profonda [[stupidità]]! (11 febbraio 1907, da ''Da Pelloux a Mussolini. Dai discorsi parlamentari, 1896-1923'')
*''Si vis pacem, para pacem''. (discorso al parlamento, 12 giugno 1909)
*''Su fratelli, su compagne, | su, venite in fitta schiera; | sulla libera bandiera | splende il [[sole|sol]] dell'avvenir''. (dal ''Canto dei lavoratori'')
 
==Citazioni su Filippo Turati==
*{{NDR|Sulla I guerra mondiale}} Quando noi pensiamo, caro Turati, che il vostro partito espelle dal suo seno coloro i quali si rendono colpevoli di appartenere ai Comitati di sussidio o ai Comitati di assistenza civile, e quando nelle vostre riunioni ufficiali e nelle vostre direzioni dite che è reato di violato socialismo anche il soccorrere i feriti e gli ammalati che tornano dalla fronte, voi incontrate responsabilità alle quali io non vorrò applicare i vostri aggettivi di idiote e nefande, ma mi limiterò a dire che, assumendole, voi interpretate assai male gli interessi stessi del socialismo. ([[Leonida Bissolati]], da ''Atti Parlam., Camera dei Deputati, Legisl. XXIV, Discussioni'', vol. VIII, p. 9028)
 
==Altri progetti==
26 441

contributi