Differenze tra le versioni di "Ken Follett"

m
nessun oggetto della modifica
m
'''Ken Follett''' (1949 – vivente), scrittore britannico.
 
== Citazioni di Ken Follett==
*La [[guerra]] permette alla gente di essere veramente se stessa: i sadici diventano torturatori, gli psicopatici sono ottimi soldati da mandare in prima linea; sia i prepotenti che le vittime hanno la possibilità di giocare il proprio ruolo fino in fondo, e le puttane sono sempre occupate. (da ''Le gazze ladre'', traduzione di Annamaria Raffo, Mondadori)
*Fidarsi di qualcuno è come tenere dell'acqua nelle mani chiuse a coppa: è facile perderla irrimediabilmente. (da ''Codice a zero'', traduzione di Annamaria Raffo, Mondadori)
*Non perdoniamo mai coloro ai quali abbiamo fatto dei torti. (da ''Nel bianco'', traduzione di Annamaria Raffo, Mondadori)
*Flick puntò la pistola alla nuca della giovane. "Hai qualche spiegazione per aver collaborato con il nemico?" "Ho fatto quello che dovevo. Non lo fanno tutti?" "Proprio così" disse Flick, e premette il grilletto due volte. (da ''Le gazze ladre'', traduzione di Annamaria Raffo, Mondadori)
* Ma leLe donne erano molto più difficili. Non accettavano nulla a scatola chiusa, e si accorgevano quando venivano manovrate. (da ''Una fortuna pericolosa'')
 
==[[Incipit]] di alcune opere==
Era un caldo sabato di maggio, e di norma avrebbero trascorso il pomeriggio nel campo sud, alcuni a giocare a cricket, altri a osservarli dal margine ombroso di Bishop's Wood. Ma un crimine era stato commesso. Sei sovrane d'oro erano state rubate dalla scrivania del signor Offerton, il professore di latino, e il sospetto gravava sull'intera scolaresca. Tutti i ragazzi dovevano restare all'interno della scuola fino a quando non fosse stato catturato il ladro.
 
== Citazioni di Ken Follett==
 
* Ma le donne erano molto più difficili. Non accettavano nulla a scatola chiusa, e si accorgevano quando venivano manovrate. (da ''Una fortuna pericolosa'')
 
==Bibliografia==
42 716

contributi