Apri il menu principale

Modifiche

*'''Aristodemo''': ''In ciel sta scritta ancora | La mia condanna, e ve la scrisse il sangue | D'un innocente''. (Atto IV, Scena II, p. 306-307)
*'''Cesira''': ''I [[mali]] | Han lor confine. La [[pietà]] del cielo | Tarda sovente, ma giammai non manca''. (Atto IV, Scena II, p. 307)
*''Severi, imperscrutabili, profondi | Sono i decreti di lassù, nè lice | A mortal occhio penetrarne il buio''. (IV, 2)
*'''Aristodemo''': ''Dite ai regi | Che mal si compra co' delitti il soglio''. (V, 4)
 
20 787

contributi