Differenze tra le versioni di "Thomas Hobbes"

Aggiunti paragrafi, fonti, attribuita
m
(Aggiunti paragrafi, fonti, attribuita)
'''Thomas Hobbes''' (1588 – 1679), filosofo inglese.
 
==Citazioni di Thomas Hobbes==
*[[Guerra]] di tutti contro tutti. (da ''Il cittadino'', ''Praefatio'' e 1, 12; dal ''Leviatano'', capitoli 13,<ref name=Lev >[http://books.google.it/books?hl=it&id=I8wJs4Huk6AC&q=%22guerra+di+tutti+contro+tutti%22#v=snippet&q=%22guerra%20di%20tutti%20contro%20tutti%22&f=false Otto ricorrenze complessivamente]</ref> 14,<ref name=Lev /> 24<ref name=Lev />)<ref>{{de}}{{la}} [http://books.google.it/books?id=KJJ1HkxT_hoC&hl=it&pg=PA610&dq=%22a+warre,+as+is+of+every+man,+against+every+man%22+%22a+perpetuall+warre+of+every+man+against+his+neighbour%22+%22bellum+omnium+in+omnes%22+%22bellum+omnium+contra+omnes%22&hl=en&sa=X&ei=5GI3T47qFsXMtAb32rSZDA&ved=0CDIQ6AEwAA#v=onepage&q=%22a%20warre%2C%20as%20is%20of%20every%20man%2C%20against%20every%20man%22%20%22a%20perpetuall%20warre%20of%20every%20man%20against%20his%20neighbour%22%20%22bellum%20omnium%20in%20omnes%22%20%22bellum%20omnium%20contra%20omnes%22&f=false Insieme complessivo delle ricorrenze]</ref>
:''Bellum omnium contra omnes.''<ref>{{la}} [http://books.google.it/books?id=PeoTAAAAQAAJ&pg=PP28&q=%22bellum+omnium+contra+omnes%22#v=onepage&q=%22bellum%20omnium%20contra%20omnes%22&f=false ''De cive'', ''Praefatio'']</ref><ref>Cfr. [[Gaio Lucilio]], ''Satire'', Libro incerto, 1234.</ref>
:''Bellum omnium in omnes.''<ref>{{la}} [http://books.google.it/books?id=PeoTAAAAQAAJ&hl=en&pg=PA15&dq=%22bellum+omnium+in+omnes%22#v=onepage&q=%22bellum%20omnium%20in%20omnes%22&f=false ''De cive'' 1, 12]</ref>
*Il [[Papa|Papato]] non è altro che lo spettro del defunto impero romano assiso sulla sua tomba con corona in mano. (dal ''Leviatano'')
*L'esaltazione degli antichi scrittori procede non dalla reverenza per i morti, ma dallo spirito di rivalità e dalla reciproca [[invidia]] dei vivi. (dal ''Leviatano'')
*L'interesse e la [[paura]] sono i principi della [[società]]. (da ''Il cittadino'')
*Per comprendere il significato di ciò, non si chiede che un uomo sia un geometra o un logico, ma che sia matto. (con riferimento alla cosiddetta ''Tromba di Torricelli'' o ''Tromba di Gabriele'', solido ideato da E. Torricelli)
*Senza [[spada]] i patti non sono che parole. (dal ''Leviatano'')
*L'autorità, non la verità fa la legge. (dal ''Leviatano'')
:''Auctoritas, non veritas facit legem.''
*La [[guerra]] non consiste solo in battaglie o in atti di combattimento, ma di un periodo di tempo, in cui la volontà di contendere in battaglia è abbastanza nota. (dal ''Leviatano''<ref>''Leviatano'', parte I, XIII, traduzione italiana di M. Vinciguerra, Laterza, Roma-Bari 1974, pag. 109</ref>)
*Nella [[vita]] primitiva non vi è la presenza dell'[[arte]]; alcuna società costituita; e ciò che è peggio, la paura continua, il pericolo di una [[morte]] violenta; la vita dell'uomo è confinata nella solitudine, nella povertà, nella sporcizia, nella brutalità e infine la durata della vita è alquanto breve. (dal ''Leviatano''<ref>''Leviatano'', parte I, XIII</ref>)
*L'errore di un uomo non diventa la sua legge, né lo obbliga a persistere in esso. (dal ''Leviatano''<ref>''Leviatano'', parte II, XVI</ref>)
*{{NDR|[[Ultime parole]]}} Sto per intraprendere il mio ultimo viaggio, un grande salto nel buio.
:: ''I am about to take my last voyage, a great leap in the dark.''<ref>Citato in Elizabeth Knowles, ''Oxford dictionary of phrase and fable'', Oxford University Press, 2006, [http://books.google.it/books?id=r2KIvsLi-2kC&pg=PT879 p. 879]. ISBN 019920246X</ref>
 
===Attribuite===
*Prima bisogna pensare a vivere, poi a fare della filosofia. (citato in [[Giuseppe Fumagalli]], ''[[s:Indice:Chi l'ha detto.djvu|Chi l'ha detto?]]'', Hoepli, 1921, p. 477)
:''Primum vivere, deinde philosophari''.
 
==''Leviatano''==
*Il [[Papa|Papato]] non è altro che lo spettro del defunto impero romano assiso sulla sua tomba con corona in mano. (dalIV, ''Leviatano''47)
*Il privilegio dell'assurdità, a cui nessuna creatura vivente è soggetta, tranne l'uomo. (I, 5)
:''The priviledge of absurdity; to which no living creature is subject but man only''.
*L'esaltazione degli antichi scrittori procede non dalla reverenza per i morti, ma dallo spirito di rivalità e dalla reciproca [[invidia]] dei vivi. (dal ''Leviatano'')
*Senza [[spada]] i patti non sono che parole. (dalII, ''Leviatano''17)
*L'autorità, non la verità fa la legge. (dal ''Leviatano'')
:''Auctoritas, non veritas facit legem.''
*La [[guerra]] non consiste solo in battaglie o in atti di combattimento, ma di un periodo di tempo, in cui la volontà di contendere in battaglia è abbastanza nota. (dal ''Leviatano''<ref>''Leviatano'', parte I, XIII, traduzione italiana di M. Vinciguerra, Laterza, Roma-Bari, 1974, pag. 109</ref>)
*Le due [[virtù]] cardinali in guerra sono la [[forza]] e la frode. (I, 13)
:''Force and fraud are in war the two cardinal virtues''.
*Nella [[vita]] primitiva non vi è la presenza dell'[[arte]]; alcuna società costituita; e ciò che è peggio, la paura continua, il pericolo di una [[morte]] violenta; la vita dell'uomo è confinata nella solitudine, nella povertà, nella sporcizia, nella brutalità e infine la durata della vita è alquanto breve. (dal ''Leviatano''<ref>''Leviatano'', parte I, XIII</ref>)
*L'errore di un uomo non diventa la sua legge, né lo obbliga a persistere in esso. (dal ''Leviatano''<ref>''Leviatano'', parte II, XVI</ref>)
 
==Senza fonte==
{{Senza fonte}}
*Il privilegio dell'assurdità, a cui nessuna creatura vivente è soggetta, tranne l'uomo.
*La [[gloria]] improvvisa è la [[passione]] che causa quelle smorfie chiamate risate.
*Le due [[virtù]] cardinali in guerra sono la [[forza]] e la frode.
*Le parole sono i gettoni dei saggi, che non fanno i conti con essi, ma sono i [[soldi]] degli sciocchi.
 
== Altri progetti==
{{interprogetto|w|commons|s=en:Author:Thomas Hobbes|s_preposizione=in lingua inglese di}}
 
===Opere===
{{Pedia|Leviatano (Hobbes)|Leviatano|(1651)}}
26 785

contributi