Differenze tra le versioni di "Regno dei Cieli"

Ernesto Borghi
m (cat)
(Ernesto Borghi)
 
*Attraverso la partecipazione e il sacrificio si diventa costruttori spirituali del Regno di Dio. ([[Paolo Tanzella]])
*Che cosa è il Regno dei cieli? È il modo in cui Dio esercita la sua sovranità: l'amore realizzato nella giustizia in e da chiunque sia pronto a viverlo nella propria vita. ([[Ernesto Borghi]])
*[...] ciò che solo è ragionevole, certo e possibile: servire il regno di Dio, cioè concorrere allo stabilimento della più grande unione fra tutti gli esseri viventi [...]. L'unico [[senso della vita]] è di servire l'umanità, concorrendo allo stabilimento del regno di Dio, cosa che non può farsi se ciascuno degli uomini non riconosce e non professa la verità. ([[Il regno di Dio è in voi|Lev Tolstoj, ''Il regno di Dio è in voi'']])
*[[Conversione|Convertitevi]], perché il regno dei cieli è vicino! ([[Giovanni Battista]])
*Venga il tuo Regno, e sia più bello di tutti i sogni, più intenso di tutte le lacrime di chi pianse e morì nella notte per costruirlo. ([[Giovanni Vannucci]])
 
===[[Gesù]]===
*Beati voi [[povertà|poveri]], perché vostro è il regno di Dio.
*È più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un [[ricco]] entri nel regno dei cieli.
*Non temere, piccolo gregge, perché al Padre vostro è piaciuto di darvi il suo regno.
 
====''[[Discorso della Montagna]]''====
*Beati i perseguitati per causa della [[giustizia]], perché di essi è il regno dei cieli.
*Beati i poveri in [[spirito]], perché di essi è il regno dei cieli.
*Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli.
 
===[[Dietrich Bonhoeffer]]===
*È capace di credere al Regno di Dio solamente chi è così in cammino, chi ama la terra e Dio insieme.
*[{{NDR|Il Regno di Dio]}} comincia in questo mondo.
*Il Regno di Dio è il regno della risurrezione in terra.
 
===[[Camillo Prampolini]]===
*Dunque – diceva Gesù ai suoi compagni – noi dobbiamo far guerra a questo doloroso e brutto regno dell'ingiustizia in cui siamo nati; noi dobbiamo volere, fortemente volere il regno della giustizia, dell'uguaglianza, della fratellanza umana, perché questo è il regno che Dio vuole fra gli uomini; noi dobbiamo persuadere i nostri fratelli che esso è possibile e non è un sogno. Dobbiamo trasfondere in loro la nostra fede, e il "regno di Dio" si avvererà...
*Il "regno di Dio" voluto da Gesù, non fu ancora attuato. Passati i pericoli dei primi anni del [[cristianesimo]], molti vollero dirsi cristiani, ma quasi nessuno si ricordò de' principii di Cristo.
*Se i lavoratori dei campi e delle città si daranno la mano; se avranno fede nella giustizia; se comprenderanno che gli uomini sono uguali e che per conseguenza nessuno ha diritto di dirsi padrone di un altro e di vivere a spese altrui [...]; allora, [...] le ingiustizie sociali scompariranno come si dileguano le tenebre dinanzi al sole che nasce. E sorgerà così il mondo buono e lieto della solidarietà umana agognato da Cristo, il "regno di Dio".
 
===[[Ermes Ronchi]]===
*Il Regno che deve venire è il mondo come Dio lo sogna.
*Il Regno è dentro di me quando io scendo nei miei propri inferi, nelle zone non evangelizzate di me stesso, in quel mio profondo dove tumultuano le passioni e le ansie e lì porto orientamento, direzione, senso, e armonia. Quando scendo nelle mie zone di durezza, di indifferenza e lascio lievitare il richiamo della dolcezza. Quando oppongo alla logica profanante della violenza l'utopia della [[mitezza]]. E poi scendere agli inferi della storia dove sono i poveri, gli emarginati, gli sbandati, i perduti a portare solidarietà e portare creazione, che vuol dire vittoria sul deserto sanguinante che è la storia.
 
==Voci correlate==
*[[Beatitudini]]
*[[Paradiso]]