Spartacus (serie televisiva): differenze tra le versioni

Episodio 5
(Stagione 2, episodio 4)
(Episodio 5)
===Episodio 5, ''Scontro all'ultimo sangue''===
 
*'''Spartacus''': Chi siamo per affrontare Theokoles, se non riusciamo neanche a battere il maestro? <br> '''Crisso''': L'avrei battuto una dozzina di volte, se non mi fossi stato tra i piedi. <br> '''Spartacus''': Io sarò al tuo fianco in questo combattimento, Crisso. <br> '''Crisso''': Solo perchè sarai al mio fianco con la spada e lo scudo, non ti devi considerare un gladiatore! Io mi batto per onorare queste mura, tu invece per abbandonarle! <br>'''Spartacus''': Tu ti batti solo perchè sei uno schiavo... come me. <br> '''Crisso''': No! nonNon sono come te! Io accetto il mio posto qui: è la mia vita. Ma tu... tu brami ancora una vita fuori dall'arena, con la donna di cui tutti abbiamo sentito parlare ancora accoccolata vicino a te. Ma non è altro che un sogno, Spartacus, un sogno e basta, e presto un giorno aprirai gli occhi alla verità: tu non lascerai mai questo posto, e la tua donna , se non è morta ormai, sarà già stata violentata da 100 soldati romani! <br>
 
*'''Spartacus''': Tu dici che l'Ombra colpisce anche quando è in difficoltà e quando arretra. <br> '''Crisso''': Come facciamo a sconfiggerlo? <br> '''Maestro''': Compiendo entrambe le azioni in contemporanea: pressarlo e difendersi, distrarlo e colpire, lottare come un sol uomo o morire in due. <br>
*{{NDR|Prima di scendere nell'arena e affrontare Theokoles}} '''Crisso''': La tua donna... è per lei che ti rifiuti di morire? <br> '''Spartacus''': Sì! <br> '''Crisso''': Forse c'è qualcosa, oltre la gloria.... <br>
 
*'''Theokoles''': Capua, vuoi che io cominci? <br>('''Theokoles''')
 
===Episodio 6, ''Oscure trame''===
*Aggrapparsi alla vita fuori da queste mura è come vivere col cuore fuori dal petto, dovresti saperlo più degli altri! ('''Varro''') <br>
 
*'''Spartacus''': Pietro si è impiccato nella sua cella. <br> '''Gneo''': Mi mancherà... soprattuttoSoprattutto la sua bocca sul mio uccello! <br>
 
*'''Batiato''': Stamattina vantavo il miglior reziario di tutta Capua, e adesso possiedo solamente ossa e pezzi di cervello sparsi tra le rocce! [...] E per cosa l'hai fatto, poi? Per Pietro? Non valeva niente, era un rifiuto umano! <br> '''Spartacus''': Era un uomo, la sua vita aveva un valore. <br> '''Batiato''': Mezza moneta al massimo! Gneo era un grande gladiatore, anni di vitto quotidiano e mi è costato una fortuna addestrarlo! Lui sì che aveva un valore. <br> '''Spartacus''': Non era degno di vivere. <br> '''Batiato''': {{NDR|gli dà un pugno}} Sono io che decido chi vive, non tu, non un maledetto schiavo! <br>
 
*{{NDR|rivolto ad Ashur}} leLe versione contrastanti mi danno da pensare. Se scopro che c'è qualcosa che mi nascondi sulla partenza di Barca, ne dovremo riparlare. ('''Maestro''') <br>
 
===Episodio 8, ''Il marchio della confraternita''===
*'''Spartacus''': Cerco di tenere lontani i pensieri che vanno oltre queste mura. <br> '''Crisso''': {{NDR|rivolto a Varro}} Dovresti farlo anche tu. Un campione sogna solo di battersi nell'arena. <br> '''Spartacus''': Ah sì? E cosa sogna, invece, chi è non più un campione? <br> '''Crisso''': Di strappare il titolo al ladro che gliel'ha rubato! <br> '''Spartacus''': Se sono un ladro, tutta Capua è testimone di quel furto, e non finisce di celebrarlo! <br>
 
*{{NDR|parlando di Ashur}} Il siriano saprebbe rubare le scarpe a un serpente, ma mai guidare una carica. ('''Batiato''') <br>
 
*'''Nevia''': Le tue carezze mi sono mancate! <br> '''Crisso''': Il pensiero delle tue mi consuma. Presto saranno di nuovo le mani del campione, quelle che sentirai su di te! <br>
*Voglio guardarlo negli occhi e vedervi il riflesso del mio potere. ('''Batiato''') <br>
 
*Il cuore pesante rallenta la spada. ('''Maestro''') <br>
 
*'''Magistrato Calavio''': Tu sei un essere abietto, un uomo tollerato solamente perchè possiede Spartacus, il salvatore di Capua! Quando lui morirà, tu lo seguirai molto presto. <br> '''Batiato''': Legato a una sedia, prossimo alla morte... e tuttavia continua a provocare! <br>
*'''Spartacus''': Ti muovi bene, come se la frusta non ti avesse toccato. <br> '''Crisso''': Il dolore viene annullato da quello che infliggi agli altri. <br> '''Spartacus''': Ti voglio in forma, quando ci affronteremo. <br> '''Crisso''': È solo questo che vuoi da me? Rhaskos mi ha parlato del tuo piano. Quale febbre annebbia la tua mente da indurti a credere che potrei allearmi con te? O che rischierei la vita dei miei fratelli? Oppure la mia? <br> '''Spartacus''': È vita questa? Lontano dalla donna che ami? <br> '''Crisso''': Non ho mai avuto una ragione più forte per vivere. <br> '''Spartacus''': Conosco il tuo cuore, Crisso. Ho sentito il suo battito nel mio petto una volta. <br> '''Crisso''': Allora sai che continuerò a vivere, finchè Nevia non tornerà da me. <br> '''Spartacus''': Così come è tornata la mia donna? Batiato l'ha fatta uccidere. L'ho saputo dalla bocca del suo sicario prima di strozzarlo. Io vedrò la casa di Batiato in rovina, bagnerò la terra con il suo sangue! <br> '''Crisso''': Anch'io lo farei, se potessi, ma purtroppo è impossibile. La mia fuga non sarebbe d'aiuto a Nevia. Come potrei riscattare la sua libertà, o anche solo trovarla, se fossi inseguito giorno e notte dai romani? <br> '''Spartacus''': Unisciti a me. Ti giuro che la troveremo, insieme. <br> '''Crisso''': Io so che in un'altra vita, tu e io saremmo stati come fratelli. Ma non in questa. Devo guadagnarmi la libertà nell'arena. <br> '''Spartacus''': Allora ognuno è d'ostacolo alla causa dell'altro. <br> '''Crisso''': Sono entrambe cause degne, ma se sarò sconfitto mi devi giurare che troverai Nevia e la renderai libera. <br> '''Spartacus''': E io voglio la tua parola, che se sarai tu a vincere, un giorno priverai Batiato della vita. Domani, quindi, uno di noi morirà. <br> '''Crisso''': Temo che questo sia sempre stato il nostro destino. <br>
 
*'''Batiato''': Gli ospiti devono credere che lo scontro sia equilibrato, per non destare sospetti. <br> '''Ashur''': Il veleno indebolirà Crisso, garantendo a Spartacus un vantaggio. <br> '''Batiato''': È portentoso. {{NDR|riferendosiRiferendosi alla boccetta di veleno}} Una cosa così minuscola può far cadere una leggenda. <br> '''Ashur''': Tutti gli uomini cadono. Soltanto il modo e il momento sono differenti. <br>
 
*'''Lucrezia''': Oh Quinto! Questa città non ha mai avuto un uomo così valente... tuo padre sarebbe fiero di te. <br> '''Batiato''': Quel bastardo sarebbe crepato d'invidia vedendosi superato dal figlio degenere! <br>
*'''Lucrezia''': Dimenticherò il passato. Tutto quello che chiedo in cambio è la verità: dimmi che Nevia non significava nulla per te. <br> '''Crisso''': Quindi vuoi che dica una menzogna per compiacerti? [...] Sai, negli ultimi tempi... ho spesso sognato... di avere un figlio... da Nevia!
 
*{{NDR|rivoltoRivolto a Crisso}} Unisciti a me, fratello! Insieme distruggeremo la maledetta casa di Batiato! ('''Spartacus''')
 
*{{NDR|rivoltoRivolto a tutti i gladiatori}} uccidiamoliUccidiamoli! Uccidiamoli tutti! ('''Crisso''')
 
*'''Enomao''': Crisso! Cos'è questa pazzia? <br> '''Crisso''': Spartacus ci ha aperto gli occhi! <br> '''Enomao''': Il Trace è un bastardo maledetto! <br> '''Crisso''': Questa casa è maledetta! Batiato ha fatto uccidere la sua donna e la padrona mi ha condannato perchè ho spezzato il suo cuore malvagio! <br> '''Enomao''': Ho dato la vita per la scuola di Batiato. <br> '''Crisso''': No, te l'hanno rubata invece, l'hanno rubata a tutti noi! Mi hai chiesto di avere fede in te, ora ti chiedo la stessa cosa! Riprenditi l'onore e aiutaci a distruggere questa casa!
 
*'''Spartacus''': Che cosa vuoi fare? Abbracciare ancora tua moglie? Per sentire il calore della sua pelle? Il sapore dei suoi baci? Quanti uomini ucciderai? Cento? Mille? Ce n'è uno solo che ti separa da lei. Accarezzala, e dille che neanche gli Dei vi terranno divisi. Menti! Come hai mentito a me e alla mia donna! <br> '''Batiato''': Enomao! {{NDR|Enomao non lo aiuta}} Tu non eri niente prima di incontrarmi! Ciò che sei ora lo devi a me, io ti ho dato i mezzi per accettare il tuo destino! <br> '''Spartacus''': E ora ne subirai le conseguenze! {{NDR|gliGli taglia la gola}}
 
*L'ho fatto perchè era giusto. Sangue chiama sangue! Troppo a lungo abbiamo vissuto sotto il giogo impostoci dai nostri padroni... ebbene non sarà più così! Non assisterò più alla morte di un fratello per il divertimento dei romani, non vedrò più un altro cuore strappato dal petto di un uomo o un respiro spezzato per il loro capriccio! So che non tutti desideravate questo, ma ormai è fatta, non si torna indietro. Le vostre vite vi appartengono: andate per la vostra strada o unitevi a noi e insieme... faremo tremare Roma! ('''Spartacus''')
*{{NDR|Sulla presunta morte di Nevia}} Ancora una volta gli Dei puniscono i più meritevoli... ('''Spartacus''')
 
*'''Crisso''': Come si riesce a sopravvivere, quando la donna che amiamo ci viene strappata per sempre? <br> '''Spartacus''': L'uomo che ero non c'è riuscito. <br> '''Crisso''': Dentro di me ci sono solo ossa e carne, non c'è più un cuore che batte. <br> '''Spartacus''': Il tuo petto sarà presto colmato con il sangue dei romani! <br> '''Crisso''': L'oceano non basterebbe a lavare le azioni che ho commesso. <br> '''Spartacus''': Quali azioni? <br> '''Crisso''': Ho ricercato l'affetto di Nevia del tutto incurante delle possibili conseguenze, di come Lucrezia avrebbe potuto reagire, saputo del mio tradimento. Nevia è stata strappata da questo mondo per colpa dei miei istinti più bassi ed egoisti. <br> '''Spartacus''': Nessuno di noi decide chi e quando amare, è l'amore che sceglie le sue vittime. <br> '''Crisso''': E le spreme, finchè non ne rimane più nulla. <br> '''Spartacus''': Una mano vuota se è chiusa diventa un pugno! Quanta gente è costretta a vivere in schiavitù come Nevia un tempo, senza la speranza di un amore o di una carezza! Insieme noi potremo spezzare quei cep... <br> '''Crisso''': {{NDR|Interrompendolo con foga}} Tu hai già espresso svariate volte i tuoi pensieri! Lasciami ai miei, ora. <br> '''Spartacus''': Era uno spirito radioso, e ciò nonostante è morta schiava. Un fato condiviso dalla mia donna, e non vorrei che altri finissero così perchè coloro che potevano cambiare le cose non hanno alzato un dito!
 
*'''Nasir''': Una lama nel petto sarebbe meno lancinante. <br> '''Agron''': Tutti noi affrontiamo sacrifici. Ora è il suo {{NDR|Di Crisso}} momento.
*Se per noi una singola vita non ha alcun valore, anche la nostra non vale nulla! ('''Spartacus''')
 
*'''Ashur''': La tua sposa ti tradiva, Enomao,... conCon uno dei tuoi fratelli.! Due persone che credevi ti amassero... <br> '''Enomao''': Che ne sa dell'amore un avvoltoio come te? <br> '''Ashur''': Ah... Sa che il suo morso può anche essere fatale!
 
===Episodio 4, ''A mani vuote''===
*'''Ashur''': Il loro numero si assottiglia, ma le nostre perdite aumentano. <br> '''Marco''': Siamo comunque più numerosi. <br> '''Ashur''': Spartacus e i suoi uomini sono gladiatori. Un manipolo dei tuoi scompare davanti a uno solo di loro. <br> '''Marco''': I legionari Romani sono addestrati a sfidare la morte, non si possono paragonare a dei comuni schiavi. <br> '''Ashur''': Schiavi, certo, ma sono tutt'altro che comuni! Affrontali senza le dovute precauzioni, e i morti aumenteranno.
 
*'''Enomao''': Il legame tra fratelli è sempre stato molto profondo tra queste mura. <br> '''Crisso''': Enomao! Che ti è successo? Come sei arrivato qui? <br> '''Enomao''': Sono stato un folle. E a quanto pare, sono in buona compagnia. <br> '''Crisso''': La loro colpa è quella di avermi seguito in un'impresa impossibile. Nevia è viva! L'abbiamo liberata dalle miniere! <br> '''Enomao''': L'amore... Dunque sei caduto in disgrazia per amore...? <br> '''Crisso''': Il mio cuore batte per lei! <br> '''Enomao''': È una femmina,. creatureCreature delicate nella migliore delle ipotesi, mosse da desideri sconosciuti agli uomini che ripongono fiducia in loro... <br> '''Crisso''': Lei è viva. È questo l'importante.
 
===Episodio 5, ''Libertus''===
 
*Tutti coloro a cui volevo bene sono stati trucidati dai Romani. Quello non è più il mio popolo... In compenso, chiunque mi aiutasse ad ottenere vendetta diventerebbe mio fratello. ('''Lucio''')
 
*'''Spartacus''': Lucio ha detto che a Napoli gira voce che siamo stati sconfitti. <br> '''Agron''': Che arrivino pure. Si accorgeranno se siamo sconfitti. <br> '''Spartacus''': Io non starò qui ad aspettare, non lascerò morire i fratelli nell'arena. <br> '''Agron''': Stai pensando di liberarli? <br> '''Mira''': Siamo stai decimati, e pochi di noi sanno usare il gladio. <br> '''Spartacus''': Questo lo sanno anche Glabro e i suoi... Non si aspetteranno mai un attacco! <br> '''Agron''': Ovvio, perchè è una follia. <br> '''Spartacus''': Chi può conoscere l'arena meglio di noi, che l'abbiamo vissuta? <br> '''Agron''': Come pensi di fare? <br> '''Spartacus''': Quelle esecuzioni sono un messaggio: che Roma soffocherà qualsiasi tentativo di ribellione. Invieremo un messaggio anche noi, che infiammerà il cuore di chiunque sia tenuto in schiavitù!
 
*Non mi affiderò ai presagi, siamo forti e abbiamo un ideale: lo metteremo a frutto. Avrete sentito parlare dei nostri piani: È arrivato il momento di dirlo a voce alta. Abbiamo intenzione di attaccare l'arena di Capua! Lucio Celio conosce il territorio, se tardassimo a tornare vorrei che lui vi mettesse in salvo, lontano dagli artigli di Glabro e delle sue legioni. Ci sono stati morti e feriti, siamo stati divisi, ma abbiamo la libertà, un bene inestimabile, che intendo conquistare anche per i nostri fratelli condannati a morte! E con questo gesto, voglio lanciare un messaggio a coloro che vivono in schiavitù: anche la potente Repubblica sanguina, quando è trafitta! ('''Spartacus''')
 
*{{NDR|Rivolto a una prostituta}} Il vino e il ricordo dei tuoi fianchi alleggeriscono il pensiero di domani! ('''Gannicus''')
 
*Se qualcuno di voi crede in qualche Dio, adesso è arrivato il momento di mettersi a pregare! ('''Donar''')
 
*'''Spartacus''': Vieni dalla casa di Batiato? <br> '''Gannicus''': È passata una vita. <br> '''Spartacus''': E ora calchi la sabbia per massacrare i tuoi fratelli? <br> '''Gannicus''': Sono condannati, avranno una morte dignitosa per mano di un uomo che li porterà nel cuore.
 
*{{NDR|A Crisso}} Ora ti porto via di qui, fratello! ('''Spartacus''')
 
*{{NDR|A Mira}} Ne ho abbastanza dei giochi: lasciamo quest'arena per sempre! ('''Spartacus''')
 
== Voci correlate ==
53

contributi