Comprensione: differenze tra le versioni

- senza fonte, + Goethe
(Natalia Ginzburg)
(- senza fonte, + Goethe)
 
*Chi sa capire tutto è molto infelice. ([[Maksim Gor'kij]])
*Ci vuole tutta una vita per capire che non è necessario capire tutto. ([[Anonimo|Anonimo cinese]])
*Comprendendo la realtà noi la trasformiamo; penetrando con l'intelligenza il male, noi lo dissolviamo. ([[Piero Martinetti]])
*Credi per comprendere: comprendi per [[credere]]. ([[Agostino d'Ippona]])
*La nostra prima reazione di fronte all'affermazione di un altro è una valutazione o un giudizio, anziché uno sforzo di comprensione. [...]. Molto di rado ci permettiamo di "capire" esattamente quale sia per lui il significato dell'affermazione. ([[Carl Rogers]])
*Non cerco infatti di comprendere per [[credere]], ma credo per comprendere. Poiché credo anche questo: che "se non avrò creduto non potrò comprendere". ([[Anselmo d'Aosta]])
*Non si possiede ciò che non si comprende. ([[Johann Wolfgang von Goethe]])
*Sappiamo con certezza che niente è buono o cattivo se non ciò che conduce effettivamente a comprendere, o ciò che può impedire che comprendiamo. ([[Ethica|Baruch Spinoza, ''Ethica'']])
*Tutto ciò che ci sforziamo di fare secondo ragione non è altro che comprendere; né la Mente, in quanto si serve della ragione, giudica per sé utile altro se non ciò che conduce a comprendere. ([[Ethica|Baruch Spinoza, ''Ethica'']])