Differenze tra le versioni di "Dark Shadows"

* '''Elizabeth''': Ragazzi! Allontanatevi da quell'uomo! <br> '''David''': Dice di chiamarsi Barnabas Collins... <br> '''Carolyn''':...e mi sa che mi ha dato della zoccola...
* '''Barnabas''': Vedo che siete talmente disperati da vendere la preziosa argenteria di famiglia. <br> '''Roger''': Come fai a dirlo? Sono fedelissime riproduzioni. <br> '''Barnabas''': Se questa forchetta fosse stata d'argento, la mia mano avrebbe prodotto fiamme al benché minimo tocco. <br> '''Elizabeth''': Sì, tu...tu hai accennato a una terribile allergia al metallo!
* '''Barnabas''': Che cos'è che vuoi, Angelique? <br> '''Angelique''': Il tuo amore. Tu mi ami ancora, non è vero? Nel profondo di quel tuo gelido cuore non pulsante... <br> '''Barnabas''': Mia cara, perfino Afrodite in persona non potrebbe costruire una più odiosa unione. <br> '''Angelique''': E se io ti costringessi? <br> '''Barnabas''': Con cosa? Un incantesimo? Una bambola piena di spilli? Questo non è amore. <br> '''Angelique''': ''(mostrando il seno'' Con questo! <br> '''Barnabas''': Oh. [...] Devo ammettere che non sono invecchiate di un giorno.
* '''Barnabas''': Un uomo massiccio contiene circa cinque litri di sangue, che, se mi perdonate il mio vanto, io posso consumare in appena sette secondi e mezzo. Ma voi, mio caro piccolo fuscello, azzardo a dire che vi ridurrò a un guscio afflosciato in meno di cinque. <br> '''Julia''': La prego, non mi uccida! Lei è un buon uomo, è un gentiluomo! La prego! Mi perdoni! <br> '''Barnabas''': Madame, non sono buono, né gentile, e di certo non perdono.
 
64

contributi