Differenze tra le versioni di "Giulio Andreotti"

nessun oggetto della modifica
*In fondo, io sono postumo di me stesso.<ref name=Franco/>
*{{NDR|Su [[Michele Sindona]]}} Io cercavo di vedere con obiettività. Non sono mai stato sindoniano, non ho mai creduto che fosse il diavolo in persona. [Il fatto] che si occupasse sul piano internazionale dimostrava una competenza economico finanziaria che gli dava in mano una carta che altri non avevano. Se non c'erano motivi di ostilità, non si poteva che parlarne bene.<ref>Dall'[http://www.corriere.it/politica/10_settembre_09/ambrosoli-andreotti_9ff648bc-bbd1-11df-8260-00144f02aabe.shtml intervista] di Giovanni Minoli per ''La Storia siamo noi'', settembre 2010.</ref>
*La cattiveria dei buoni è pericolosissima.<ref name=Logora>Da ''Il potere logora, ma è meglio non perderlo'', Rizzoli.</ref>
*Aveva spiccatissimo il senso della [[famiglia]]. Era infatti bigamo ed oltre.<ref name=Logora/>
*L'[[umiltà]] è una virtù stupenda. Ma non quando si esercita nella dichiarazione dei redditi.<ref name=Logora/>
*Vi è un genere pericoloso di numismatici: i collezionisti di moneta corrente.<ref name=Logora/>
*Meglio tirare a campare che tirare le cuoia.<ref name=Franco/>
*{{NDR|Sulla [[morte]]}} Non sono pronto. Spero di morire il più tardi possibile. Ma se dovessi morire tra un minuto so che nell'aldilà non sarei chiamato a rispondere né di [[Carmine Pecorelli|Pecorelli]], né della mafia. Di altre cose sì. Ma su questo ho le carte in regola.<ref>Citato in ''Corriere della sera'', 3 maggio 1999.</ref>
*Amo talmente tanto la [[Germania]] che ne preferivo due. {{NDR|a proposito dell'unificazione tedesca, dopo la caduta del [[Muro di Berlino]]}}
*A parte le [[guerra|guerre]] puniche, mi viene attribuito veramente tutto.
*Aveva spiccatissimo il senso della [[famiglia]]. Era infatti bigamo ed oltre.
*Ci sono pazzi che credono di essere [[Napoleone]] e pazzi che credono di poter risanare le ferrovie dello Stato.
:Esistono due tipi di pazzi: i matti veri e propri e quelli che sperano di risanare le ferrovie.
*I miei amici che facevano [[sport]] sono morti da tempo.
*In politica i tempi del sole e della pioggia sono rapidamente cangianti.
*L'[[umiltà]] è una virtù stupenda. Ma non quando si esercita nella dichiarazione dei redditi.
*Non basta avere ragione: bisogna avere anche qualcuno che te la dia.
*Non bisogna mai lasciare tracce.
*Vi è un genere pericoloso di numismatici: i collezionisti di moneta corrente.
*Con la stessa fondatezza si potrebbe affermare che controllo il traffico del Canale di Suez. {{NDR|Detta ai giornalisti a proposito della "presunta" inesistenza di prove a suo carico nel processo per il reato di collusione mafiosa, per il quale la Suprema Corte di Cassazione lo ha ritenuto colpevole del fatto fino al 1980}}
*Essendo noi uomini medi, le vie di mezzo sono, per noi, le più congeniali.
Utente anonimo