Differenze tra le versioni di "Philip Stanhope, IV conte di Chesterfield"

nessun oggetto della modifica
*Adeguati al tono della compagnia in cui sei.
*Badate ai pence che le sterline baderanno a se stesse.
*Ci sono dei casi in cui un [[uomo]] deve rivelare metà del suo [[segreto]] per tener nascosto il resto.
*Da come sono i padri in generale, raramente è una disgrazia esserne privi; e considerando la qualità dei figli in generale, lo è altrettanto essere senza figli.
*Diffida di tutti coloro che ti amano troppo senza conoscerti a fondo e senza nessun motivo visibile.
*È questione di buona [[educazione]] rispondere alle lettere entro un tempo ragionevole, quanto rispondere a un inchino immediatamente.
*Il [[sesso]]: la posizione ridicola, il piacere passeggero, la spesa eccessiva.
*Indossa il tuo sapere come il tuo orologio in una tasca privata: non estrarlo e non scuoterlo soltanto per far vedere che ne possiedi uno.
*La buona [[educazione]] di un [[uomo]] è la miglior difesa contro le cattive maniere altrui.
*La [[modestia]] è l'esca più efficace per procacciarsi una lode.
*La [[pigrizia]] è il rifugio degli spiriti deboli. (da ''Lettere al figlio'')
*L'inferiorità è ciò che si ama nei propri [[amicizia|amici]].
*L'unica [[pace]] solida e durevole tra un [[uomo]] e sua moglie è, senza dubbio, una separazione.
*Non v'è nulla di così ingeneroso e ineducato di una risata udibile.
*Raramente un [[consiglio]] è bene accetto, e quelli che ne hanno più bisogno sono quelli che meno lo desiderano.
*Sii più [[saggezza|saggio]] degli altri se puoi, ma non farglielo sapere.
*Tutto ciò che merita di essere fatto merita di essere fatto bene.
*Una [[mente]] debole è come un microscopio: ingrandisce le piccolezze, ma è incapace di comprendere le cose grandi.
 
[[Categoria:Politici britannici|Stanhope, Philip]]
1 252

contributi