Differenze tra le versioni di "Notte"

178 byte aggiunti ,  9 anni fa
m
+1
(+1)
m (+1)
*La notte rimuove l'abituale sensazione di una vita comunitaria; quando non brilla luce, né si ode più voce umana, chi ancora veglia prova un senso di solitudine, e si vede isolato e affidato a se stesso. ([[Hermann Hesse]])
*''Lo diceva [[Pablo Neruda|Neruda]] che di [[giorno]] si suda – Ma la notte no! – | Lo diceva [[Pablo Picasso|Picasso]], io di giorno mi scasso – Ma la notte no!'' (''[[Quelli della notte]]'', Programma televisivo)
*''Ma la notte la festa è finita, | evviva la vita, | la gente si sveste, | comincia un mondo, | un mondo diverso, | ma fatto di sesso | chi vivrà vedrà.'' ([[Rino Gaetano]])
*''Noi andavamo. La notte in alto moriva, trafitta | da piccole stelle rare. | L'automobile chiusa parea scivolare | nella tenebra fitta. | Parea scivolare come oasi di luce errabonda | e il riflesso svelava all'improvviso | un casolare, un viso, | apparsi, riassorbiti nella tenebra profonda''. ([[Nino Oxilia]])
*Non innamorarti della notte così follemente da non riuscire più a trovare la strada. ([[Anne Rice]])