Differenze tra le versioni di "Sergej Aleksandrovič Esenin"

*O terra dalle piene impetuose, | dalle segrete energie primaverili, | qui sono stato alunno delle stelle | alunno dell'aurora. (frammento di poesia senza nome, tratta dalla raccolta ''Azzurro'', 1917)
*Libero la tua gente dall'attesa inerte: | le darò coraggio e potenza | perchè nella prima luce dell'alba | fecondi col sole il buio della notte. (frammento da ''Inonia'')
*Al mondo non si fa altro | che cantare e ricantare l'amore. | E anch'io in un tempo lontano l'ho fatto | e ancora, e di nuovo, | perchè hanno un respiro profondo | le parole della tenerezza. | Se l'anima davvero potesse amare | il cuore si muterebbe in una zolla d'oro. | Eppure so che non basta | la tiepida luna di Teheran a riscaldarmi. (frammento di poesia senza nome, tratta dalla raccolta ''Motivi persiani'', 1925)
*E dall'oscuro precipizio, | perchè l'intero universo ne accolga lo schianto, | come un raggio di luce | infilerò nella valanga il mio capo ornato di stelle. (frammento da ''Inonia'')
*Vai, vola, non ti angosciare, | per ogni cosa c'è un tempo e una sponda. | Le canzoni recano un vento | che risuonerà nei secoli. (frammento da ''La colombina del Giordano'')
Utente anonimo