Differenze tra le versioni di "Morrissey"

*Quando canto sul palco [...] è quasi come se diventassi davvero me stesso. Molti dicono che quando sono sul palco si trasformano in un'altra persona... una sorta di finzione. Ma per me non è così. Forse sul palco mi trasformo nel vero Morrissey, nel vero me stesso, la persona autentica... e quando scendo in realtà trovo piuttosto utile recitare. <ref name=Woods>citato in ''L' importanza di essere Morrissey. Ventotto conversazioni con il leader degli Smiths'', traduttore G. Marano, Isbn Edizioni, 2010</ref>
*L'industria discografica è piena di odio e gelosia. Tutti quelli che ne fanno parte sono bassisti mancati. Tutti quanti vogliono salire su un palco. <ref name=Woods/>
*In genere si pensa che la carne non abbia nulla a che fare con gli animali. [...] NonLa gente non si rende conto del modo raccapricciante e spaventoso in cui gli animali finiscono nel piatto... <ref name=Woods/>
*{{NDR|Alla domanda su cos'altro potrebbe fare nella vita}} Niente. Sono completamente privo di talento... è successo tutto per caso: sono uscito dall'ascensore sbagliato. <ref name=Woods/>
*Le manifestazioni pacifiche non servono a niente. Bisogna arrabbiarsi, bisogna diventare violenti, altrimenti che senso ha? Non ha senso manifestare se non finisci sulla stampa nazionale, alla tv o alla radio, o se nessuno ti ascolta o vieni picchiato selvaggiamente dalla polizia. Perciò credo in questi gruppi animalisti, ma penso che dovrebbero essere più energici. <ref name=Woods/>
Utente anonimo