Differenze tra le versioni di "Denis Diderot"

+citazione, +fonti
m (Automa assistito: correzione semiautomatica di alcuni errori comuni.)
(+citazione, +fonti)
'''Denis Diderot''' (1713 – 1784), filosofo e scrittore francese.
 
== Citazioni di Denis Diderot==
*Andiamo, amico, diamoci un po' meno d'importanza. Noi siamo nella natura, un momento ci stiamo bene, un momento male: credetemi, coloro che lodano la natura per aver tappezzato a primavera la terra di verde, un colore amico dei nostri occhi, sono degli impertinenti che dimenticano che questa stessa natura, di cui vogliono trovare ovunque la benevolenza, stende d'inverno una grande coltre bianca che ferisce i nostri occhi, ci dà il capogiro e ci espone a morire congelati. La natura è bella e buona quando ci è propizia, brutta e cattiva quando ci affligge. Sovente è ai nostri stessi sforzi ch'essa deve almeno una parte del suo fascino... (dal ''Salon de 1767'')
*C'è chi muore oscuro perché non ha avuto un diverso teatro. (da ''Les deux amis de Bourbonne'')
:''Tel meurt obscur, à qui il n'a manqué qu'un autre théâtre''.
*{{NDR|Sulla [[Russia]]}} Colosso dai piedi di creta. (citato in [[Giuseppe Fumagalli]], ''[[s:Indice:Chi l'ha detto.djvu|Chi l'ha detto?]]'', Hoepli, 1921, p. 337-338)
:''C'est un colosse aux pieds d'argile''.
*Dall'elefante alla pulce, e dalla pulce alla molecola sensibile e vivente, che costituisce l'origine di ogni cosa, non c'è un punto in tutta la [[natura]] che non soffra o non goda. (da ''Oeuvres philosophiques''; citato in Barbara De Mori, ''Che cos'è la bioetica animale'', Carocci 2007, p. 7)
*Diffidate di chi viene a mettere ordine. (citato in Tommaso Giartosio, ''Perché non possiamo non dirci'', Feltrinelli, 2004, p. 73)
*È facile criticare giustamente; e difficile eseguire anche mediocremente. (da ''Discours sur la poésie dramatique'')
:''Il est facile de critiquer juste; et difficile d'exécuter médiocrement''.
*Finché le cose rimangono esclusivamente nel nostro intelletto, sono nostre opinioni, sono nozioni che possono esser vere o false, accettate o contraddette. Esse acquisiscono consistenza soltanto legandosi agli enti esterni. Questo legame si realizza attraverso una serie ininterrotta di esperienze, oppure attraverso una catena ininterrotta di ragionamenti, la quale dipende in parte dall'osservazione e in parte dall'esperienza. (da ''Interpretazione della natura, § 7'', 1753)
*Il [[bontà|buono]] vive in società, il [[male|malvagio]] da solo. (citato in [[Indro Montanelli]] e [[Roberto Gervaso]], ''L'Italia del Settecento'', Rizzoli 1971)
{{senza fonte}}
 
*C'è chi muore oscuro perché non ha avuto un diverso teatro.
*Con la [[virtù]] si fanno solo opere fredde. Sono la passione e il vizio ad animarle.
*Dal [[fanatismo]] alla barbarie c'è solo un passo.
*È facile criticare giustamente; e difficile eseguire anche mediocremente.
*Esiste solo una [[passione]], la passione per la [[felicità]].
*Fare il proprio dovere in qualche modo, parlare sempre bene del Priore e lasciare che il mondo vada come gli pare.
<references/>
 
== Altri progetti==
{{interprogetto|commons|w}}
 
26 784

contributi