India: differenze tra le versioni

311 byte aggiunti ,  10 anni fa
Arthur Schopenhauer+1
(Flood+1)
(Arthur Schopenhauer+1)
*È l'India che ci ha dato l'ingegnoso metodo di esprimere tutti i numeri per mezzo di dieci simboli. ([[Pierre Simon Laplace]])
*In India, come altrove, la documentazione del passato riflette le preoccupazioni del presente, tuttavia la consapevolezza storica è incastonata nei miti, nelle biografie dei personaggi illustri (la letterature delle ''carita''), nelle genealogie famigliari […] e nelle storie delle famiglie regnanti in specifiche regioni […]. ([[Gavin Flood]])
*In India, le nostre religioni non attecchiranno mai; l'antica saggezza della razza umana non sarà oscurata dagli eventi in Galilea. Al contrario, la saggezza indiana fluirà indietro verso l'Europa, e produrrà cambiamenti fondamentali nel nostro pensiero e nelle nostre conoscenze. ([[Arthur Schopenhauer]])
*L'[[America]] è aperta, l'India è chiusa. [...] L'indiano nasconde ciò che gli preme e gli preme soprattutto la sua vita interiore. L'americano sente di valere per ciò che ha, l'indiano per ciò che è. ([[Piero Scanziani]])
*La [[spiritualità]] è infatti la chiave principale del pensiero indiano, il senso dell'[[infinito]] è nativo con questo. ([[Sri Aurobindo]])
28 514

contributi