Differenze tra le versioni di "Sri Aurobindo"

nessun oggetto della modifica
 
[[Image:Sri aurobindo.jpg|frame|leftright|Sri Aurobindo]]
'''Sri Aurobindo''' (1872 - 1950), poeta, mistico e filosofo indiano.
 
[[Image:Sri aurobindo.jpg|frame|left|Sri Aurobindo]]
==''Il dio che sorride''==
'''Copyright''': Guanda, 1995; TEA, 1997 - a cura di Brunilde Neroni, traduzione di Kratu, revisione di Bianca Pagotto e Gabriella Todisco.
*L'amore della [[solitudine]] è il segno di una disposizione per la conoscenza; ma si giunge alla conoscenza solo quando si percepisce la solitudine sempre e ovunque, nella folla, nella battaglia e sulla piazza del mercato.
*Vivi per [[Dio]] nel tuo vicino, Dio in te stesso, Dio nel tuo paese e nel paese del tuo nemico, Dio nell'umanità, Dio nell'albero, nella pietra e nell'animale, Dio nel mondo e fuori del mondo; allora sarai sulla giusta via della liberazione.
*Quando chiami qualcuno "imbecille", come ti succede a volte, non dimenticare tuttavia che tu stesso sei stato il più grande imbecille dell'umanità.
*I [[poeti]] danno molta importanza alla morte e alle afflizioni esteriori, ma le sole tragedie sono le sconfitte dell'anima, e l'unica epopea è l'ascesa trionfante dell'uomo verso la divinità.
*Il [[coraggio]] e l'[[amore]] sono le uniche virtù indispensabili; esse manterranno vive l'anima anche se tutte le altre dovessero addormentarsi o venire eclissate.
 
[[Categoria:Filosofi|Aurobindo]]
41 384

contributi