Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
 
==''Il preludio di Chopin''==
*[...] la risposta alla ''[[Sonata a Kreutzer]]'' e alla sua ''Postfazione'' – per quanto esse siano artisticamente di grande valore, e nonostante vi siano espressi vigorosamente gli aspetti negativi delle relazioni matrimoniali – non può che essere una sola: la loro conclusione è erronea.<br />Come ideale vi è eletto ciò che non può esserlo. Come ideale nella questione dei rapporti sessuali non si può proporre la loro abolizione, perché ciò annullerebbe la stessa possibilità di un ideale di tal genere, conducendo a un'assurdità logica. (premessa, p. 4)
*Secondo me, l'uomo non [[Matrimonio|sposato]] o è come un cane affamato che si dimena, si affretta, si precipita da ogni parte e fa solamente sciocchezze, o è una scimmia depravata che ha perso ogni umanità. (cap. 4, p. 36)
*[...] sposarsi è per noi la prima cosa; e non a caso si dice: si è sposato, ed è cambiato. Dirò di più: si è sposato, ed è rinsavito; si è sposato, ed è sceso dalle nuvole; si è sposato, e si è calmato e rafforzato. Ci si forma uno sguardo completamente diverso sul mondo e sulle persone, il nostro animo diventa completamente diverso. Il [[Celibato|celibe]] è un uomo a metà, secondo un antico proverbio russo. (cap. 5, p. 37)