Differenze tra le versioni di "Don Camillo e l'onorevole Peppone"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  8 anni fa
* '''Peppone''': I diritti li ha solo il popolo lavoratore, voi avete voluto diventare proprietario, arrangiatevi. {{NDR|Rivolto al Bezzi}} <br />'''Don Camillo''': Ah, se il Tasca non sgombera noi ci rivolgiamo alle autorità per lo sfratto! <br />'''Peppone''': Qui l'unica autorità che riconosco è il popolo e il popolo siamo noi!
 
*{{NDR|Don Camillo ha appena impedito che Peppone facesse saltare in aria un ponte}}</br> '''Peppone''': Non sapete cosa avete fatto, sono rovinato!</br> '''Don Camillo''': Eri rovinato se il ponte saltava.</br> '''Peppone''': Ma state zitto, cosa ne sapete dei fatti miei...</br> '''Don Camillo''': ''Mo'' io so tutto: hai paura che la polizia scopra che sotto un mucchio di fascine c'è una colomba della pace {{NDR|riferendosi ad un carroarmato}} che invece di tubare spara!</br> '''Peppone''': Ma non è vero, se il Tasca ha nascosto quel carro è stato solo per farne un trattore.</br> '''Don Camillo''': Un trattore, sì, per gli orbiorti!
 
* '''Peppone''': Mi dia quella lampada! <br />'''Don Camillo''': Beh, compagno comandi come un padrone capitalista, guarda che ti denuncio alla cellula veh. <br />'''Peppone''': Se fossi il suo padrone lei peserebbe venti chili di meno! <br />'''Don Camillo''': Ah sfido, non mangerei che correnti d'aria! <br />'''Peppone''': No, la farei lavorare, lei non lavora che con la bocca: ''oremus'', ''vobiscum''... non si fa certo venire il mal di reni lei, eh? <br />'''Don Camillo''': ''Mo'' stai zitto, ma tu non ti fai certo venire il mal di testa veh, buono a niente!
Utente anonimo