Apri il menu principale

Modifiche

m
Automa: Correzione automatica trattini in lineette.
* Abu Bakr {{NDR|il primo califfo dell'islam}} aveva stabilito che l'islam non era solo un ideale astratto di comunità, ma una comunità di fatto destinata a cambiare il mondo. [...] Il calendario di Omar {{NDR|il secondo califfo dell'islam}} incarnava l'idea secondo cui l'islam non era semplicemente un piano per la salvezza individuale, ma un piano di gestione del mondo intero. Molte religioni dicono ai propri seguaci: «Il mondo è corrotto, ma puoi fuggire da esso»,. L'islam diceva ai suoi seguaci: «Il mondo è corrotto, ma puoi ''cambiarlo''».
* Solo uno dei cinque pilastri {{NDR|della fede islamica}} è un credo, e anche quello viene definito in termini di azione: "attestare". Gli altri quattro pilastri sono delle azioni molto specifiche. Ancora una volta, l'islam non si presenta come semplice credo o insieme di credenze, ma come un programma tanto concreto quanto lo può essere una dieta o un regime ginnico. L'islam è qualcosa che uno ''fa''.
* Nella società musulmana, che è fortemente orientata alla comunità, la pressione sociale - il potere di indurre alla [[vergogna]] - potrebbe essere considerata la più potente di tutte le forze in campo, a differenza del potere politico, che opera tramite l'applicazione di regole procedurali, il controllo del denaro, il monopolio della violenza, e così via.
* L'identificazione del [[coraggio]] con la [[verità]] è un fatto comune nella storia, anche ai giorni nostri: il presentatore televisivo americano [[Bill Maher]] fu cacciato dal canale per cui lavorava per aver notato che gli attentatori suicidi dell'[[Attentati dell'11 settembre 2001|11 settembre]] erano stati coraggiosi. Il buon senso impone che nessun tratto positivo venga associato a persone le cui azioni e idee sono ripugnanti. Sfortunatamente, questa equazione permette alla gente di dare valore a idee discutibili ammantandole di coraggio, come se un codardo non potesse dire qualcosa di vero o un uomo coraggioso qualcosa di falso.
* Quando la gente non ha altro ruolo che quello di offrire accesso ai gangli dello Stato, non ha altro potere se non quello di ''negare'' quell'accesso.
69 545

contributi