Differenze tra le versioni di "Joseph Conrad"

m
===Citazioni===
 
La strada sarebbe stata lunga. Sono lunghe tutte le strade che conducono a ciò che il cuore brama. Ma questa strada l'occhio della mia mente la poteva vedere su una carta, tracciata professionalmente, con tutte le complicazioni e difficoltà, eppure a suo modo sufficientemente semplice. O si è marinaio o non lo si è. E io di esserlo non avevo dubbi. <ref name=edizione>Joseph Conrad, La linea d'ombra, traduzione di Flavia Marenco, Einaudi, 2006La biblioteca di Repubblica 2011.</ref> (p.67)
 
Il moderno spirito della fretta si manifestava con voce sonora negli ordini di «Vira a lasciare» - di «Ammaina la scala di barcarizzo», e in pressanti inviti rivolti a me, «Sbrigatevi, signore! Siamo in ritardo di tre ore per voi...La nostra ora è le sette, sapete!»
181

contributi