Differenze tra le versioni di "Terry Pratchett"

*«Lei vuole, ehm, che noi lo attacchiamo?» domandò la guardia con espressione miseranda. <br />Per quanto fossero sciocche, le guardie di palazzo erano consapevoli come chiunque altro delle convenzioni: quando vengono chiamate le guardie per affrontare un singolo uomo in circostanze surriscaldate, non è un buon momento per loro. Quel tipo deve essere l'eroe, stava pensando la guardia. <br />E la guardia non aveva alcuna intenzione di correre verso un futuro da morto. <small>(pag. 279)</small>
*Afferrò la mannaia con l'altra mano e riprese a colpire le catene, rendendosi conto che altre guardie stavano accorrendo, ma con quello speciale passo di corsa tipico delle guardie. Era una corsa che diceva: siamo una dozzina, perché devo essere proprio io il primo ad arrivare? Diceva: pare pronto a uccidere, nessuno mi paga per essere ucciso, forse se correrò abbastanza piano se ne andrà via... (pag. 310)
 
=== 9. ''Eric'' (1990) ===
====[[Incipit]]====
Le api di Morte sono grosse e nere, ronzano cupe e funeree, raccolgono il miele in favi di cera bianca come le candele di un altare. Il miele è nero come la notte, denso come il peccato e dolce come la melassa. <br />
Si sa che sono otto i colori che fanno il bianco. Ci sono tuttavia anche otto colori di oscurità, per coloro che riescono a vederli, e le arnie di Morte si trovano fra la nera erba nel nero frutteto sotto gli antichi rami dai boccioli neri di alberi che avrebbero prodotto meele che probabilmente... mettiamola in questi termini... non sarebbero state rosse.
====Citazioni====
 
===10. ''Stelle cadenti'' (1990)===
120

contributi