Differenze tra le versioni di "Terry Pratchett"

* Sul minuscolo palco, Ruby cantava malinconicamente qualcosa con una voce simile a una nave in mezzo a una fitta nebbia e a grossi guai. <br /> «GroooOOowwonnogghrhhooOOo...»<br />[Sottotitolo: «Ancora una volta mi sto innamorando (lett.: provo la piacevole sensazione di essere colpita in testa con un sasso da Chondrodite, il dio troll dell'amore)». Nota: Chondrodite non va confuso con Gigalith, il dio troll che dà la saggezza ai troll colpendoli in testa con un sasso, né con Silicarous, il dio troll che porta fortuna ai troll colpendoli in testa con un sasso, o con l'eroe popolare Monolith, che per primo strappò agli dei il segreto dei sassi.] <small>(pag. 107)</small>
*La magia non era difficile. Quello era il grande segreto ce l'intero edificio barocco delle arti occulte aveva il compito di nascondere. Chiunque con un briciolo di intelligenza e sufficiente tenacia poteva fare magia, ed ecco perché i maghi mascheravano il tutto con i riti e con il business dei cappelli a punta. <br /> Il trucco era fare la magia e ''passarla liscia''. <small>(pag. 175)</small>
*La vita è come guardare un film, pensò. Solo che ti sembra di essere entrato sempre dieci minuti dopo l'inizio dello spettacolo e nessuno vuole raccontarti la trama, così devi capirla da solo. <br /> E non hai mai, davvero ''mai'' la possibilità di restare per il secondo spettacolo. <small>(pag. 232)</small>
* «Quand'ero ragazzo superavo questo muro ogni notte» disse Poons risentito. Poi ridacchiò. «Eh, ne abbiamo fatte di birichinate ai quei tempi! Se avessi un penny, mmm, per ogni volta che la Vigilanza mi ha inseguito fino a casa» - le sue vetuste labbra si mossero freneticamente mentre calcolava - «avrei cinque penny e mezzo». <small>(pag. 255)</small>
* Dentro ogni anziano c'è un giovane che si chiede che cosa gli è successo. <small>(pag. 257)</small>
120

contributi