Differenze tra le versioni di "Michele Broccoli"

citazioni
(elimino doppio titolo)
(citazioni)
*Ritornato in [[Teano]] il nostro [[Paride di Teano|Paride]] ebbe cura- di far costruire delle Chiese, d'istituir de' chierici tra' quali Urbano che innalzò' a Diacono, il quale poi gli succed'è nel Vescovado. Benedisse quel fonte, nel quale aveva ammazzato il Dragone, e lo rese valevole alla guarigione di varj languori.
*Sulla leggenda di [[Paride di Teano|S. Paride]] sorge di prima fronte la difficoltà come mai [[Teano]] non lungi da [[Roma]], finitima a' paesi già passati alla fede di Gesucristo, ne rimanesse in tal guisa per tre in quattro secoli idolatra in aspettazione, dirò così, dell'ateniese Paride? [[Napoli]], [[Capua]], [[Sessa Aurunca|Sessa]] di fondazione apostolica, [[Teano]] sola dovea esser di così dura cervice, di cuore tanto occecato che tardi assai aprisse gli occhi alla religione di [[Cristo]]? Sarà dunque vero, che il Principe degli Apostoli dopo aver dato a' Napoletani [[Aspreno di Napoli|S. Aspreno]], a' Capuani [[San Prisco di Nocera|S. Prisco]], sen passasse per Torricella, come antica tradizion corre, senza venirne in Teano? (p. 7-8)
*Gli Aurunci, dopo di aver implorata la protezione di [[Roma]], paventando fortissimamente de'nemici Sidicini, che già eran loro sopra, abbandonati il paese, e menando seco in tutta fretta i proprj figliuoli, e le cose le più care, precipitosamente sen fuggono nella vicina Sessa. Profittano i Sidicini dello spavento, che le loro armi avevano incusso agli Aurunci, assalgono la Città, ne demoliscono le mura, e la uguagliano interamente al suolo. Accadde tutto ciò così prestamente, e prima, che dell'infausto accaduto ne giungesse la notizia in Roma, in guisa che le truppe, che il Senato avea decretato a loro favore fossero non ancora uscite da quella dominante. (p. 44)
 
{{NDR|Michele Broccoli, ''Teano Sidicino, antico, e moderno'', Pasquale Tizzano, Napoli 1822}}
 
15 808

contributi