Differenze tra le versioni di "Roberto Calasso"

*Rudra è la più possente obiezione al mondo sacrificale dei Veda. Lo accompagna come un'ombra, ne sorveglia il disgregarsi. Nell'Età Nera quella paziente, nobile opera di edificatori sacrificali non sarà più attuabile, allora Rudra l'innominato diventerà il sempre nominato Śiva, multiforme già nei nomi, dominatore di ogni culto. Perché solo Śiva, oscuro come era oscuro l'arciere primordiale, l'innominato Rudra, somiglia all'oscurità del tempo. Solo Śiva può assorbire nel proprio tessuto il [[tempo]], anche il tempo che uccide senza rimedio. (p. 320)
*[…] Śiva è anche colui che più di ogni altro è suscettibile al [[desiderio]], che lo esaspera continuamente, che lo spinge all'estremo, che gli è affine nelle sue vene – al punto che talvolta si può pensare che Śiva ''sia'' il desiderio, che Śiva sia Kāma. (p. 320)
*L'[[uomo]] è l'unico essere del regno animale ad aver abbandonato la sua natura, se per natura si intende il repertorio di comportamenti del quale ogni specie appare provvista fin dalla nascita. (p. 351)
 
==''Le nozze di Cadmo e Armonia''==
27 885

contributi