Apri il menu principale

Modifiche

709 byte aggiunti ,  8 anni fa
 
==Citazioni sulle Upaniṣad==
*Con le Upaniṣad s'era fatta strada l'idea di un Dio unico, assoluto, [[Brahman]], del quale quelle che noi consideriamo le molte divinità del pantheon indiano sono solo manifestazioni fenomeniche. ([[Gabriele Mandel]])
*Le ''Upaniṣad'' narrano dell'alba della coscienza umana. L'uomo prende coscienza di se stesso e tramite questo atto diventa cosciente della sua solitudine e del modo di superarla. Il suo non è semplicemente il desiderio dell'altro, nemmeno di un altro simile a sé o a una parte di sé, ma un dinamismo verso la pienezza del Sé, l'integrazione del Sé con l'intero universo. ([[Raimon Panikkar]])
*Le ''Upaniṣad'' sono la fase quarta o finale del processo e sono note quindi come ''Vedānta'' o "fine dei Veda". Rappresentano il culmine mistico e filosofico dei ''Veda''. Contengono gli insegnamenti dei grandi maestri che indicano il cammino della liberazione (''mokṣa''). ([[Raimon Panikkar]])
*Le Upaniṣad sono state la consolazione della mia vita, e saranno la consolazione della mia morte. ([[Arthur Schopenhauer]])
 
26 219

contributi